giovedì 25 settembre 2008

QUALCOSA DI AUTUNNALE (parte prima)....

Chiedo in presto l'incipit alla cara Salsa di Sapa, che mi lascia ogni volta a bocca aperta con le sue sublimi creazioni ed abbinamenti.Del resto il titolo si abbina perfettamente a questo piatto ed al suo ingrediente principe, a mio modesto parere....
Infatti, piccolino, nero ed un po' bruttino, in protagonista fa capolino in autunno, pronto per effondere il suo inconfodibile aroma sulla tavola.Che cos'è?
Senza nulla togliere ai principi parenti D'Alba o di Norcia(forse più parente questo), il piccolino che è approdato nella mia cucina è stato raccolto da un esperto veterano nella bergamasca...conservato in un vasetto di vetro con del riso ha stuzzicato le nostre papille in due modi che vi mostrerò in due puntate, ok?;)

Andiamo con la prima ricetta, semplicissima ma davvero gustosa!


TROCCOLI AL TARTUFO (bergamasco o bergamaschio?!)

1 confezione di Troccoli del solito pastaio Maffei

Burro chiarificato(il mio ghee era home made!) o burro normale per chi non l'avesse

Grana Padano grattuggiato

Tartufo nero

Mentre cuocete la pasta, fate sciogliere una generosa dose di ghee in una ciotolina(io lo tengo in frigo e s'era solidificato).Aggiungete quindi nella ciotolina una quantità di Grana Padano tale che, emulsionato col ghee, formi una cremina fluida.

Scolate a pasta, coditela con la cremina di ghee e parmigiano e, dopo aver impiattato, grattate(meglio con l'apposito strumento) su ciascun piatto il profumatissimo tartufo.

Sento ancora il sapore in bocca..che bontà!Alla prossima ricetta!

P9160978

10 commenti:

fiordisale ha detto...

azz ... sta pasta mi ha conquistato. devo comprare il tartufo.
senti un po' ma i troccoli sono simili ai bucatini (però fatti freschi)?
dalla foto non riesco a capire bene :-(

ero venuta per avvisarti di un concorso che ho cominciato oggi
Concorso Pesto 2008 :))

Saretta ha detto...

Ahhhhhh!!Sto cercando di visualizzare il tuo post!Siamo a dir poco telepatiche...I troccoli sì, sono freschi, io adoro la pasta del Maffei!Ora vediamo sto pesto fantasmagorico...ecco visualizzo..
Baciiiii

Fra ha detto...

Sto sbavando....io impazzisco per il tartufo...solo l'odore mi manda fuori di testa...invidiainvidia :D
Un bacio
Fra

stelladisale ha detto...

come mi piace il profumo del tartufo crudo!! sono anni che non lo sento... te l'ho detto che una volta avevo un moroso bergamaschio (?!) che aveva la cagnolina (bergamaschia of course) da tartufi, allevata a latte e tartufo grattugiato? una cosa che odio invece sono quelle polverine o quelle farine per la polenta al tartufo che fanno un odore nauseante, e poi chissà se c'è il tartufo dentro...
baci

enza ha detto...

sarè zitta va che è anche considerato un alimento afrodisiaco! ::::DDDDD

salsadisapa ha detto...

che bontà... e grazie di cuore per la citazione: sei troppo cara :-D non vedol'ora che uno di quei cosetti neri innominabili entri pure nella mia cucina!
baci :-*

Maya ha detto...

Ciao.. tartufo???? ummmmmHHHH favoloso..
Buon W.e.

Saretta ha detto...

Fra:pensa che io lo odiavo da bambina!Ora starei ore a sniffarlo!;)
Stella:hahah l'altarino del bergamaschio me l'ero persa...Io pure rifuggo dalle robe chimiche..orroreeeeeeee!!!basì
Enza:assì???hem hem...tutta salute dai!
Salsa:ma un onore gioia!Chissà che ci creeresti tu...
Maya:sìs proprio lui!Da paura!!!Buon we cara

Pippi ha detto...

Saretta........pasta maffei? vedo che la usi spesso...ma dove la compri? è un pastificio artigianale immagino vero???

Saretta ha detto...

Pippi, cara, la trovo nel banco frigo del super!Sì è pasta fresca, troppo buona!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...