lunedì 10 marzo 2014

UNA SARETTA NON FA PRIMAVERA MA...QUASI!A volte ritornano...

;)Ciao a tutti!!!! Mammamia, credo sia stato il silenzio più lungo di questi 6(?!!!!) anni di blog? Capperi che roba...Inutile che vi tedi con la solita storia dell'affaccendamento indefesso cronico, tra lavoro, ballo, amici, cose...Nonostante il mio spzietto mi mancasse terribilmente, e mi piangesse il cuore nel saperlo lì abbandonato,ho avuto un pesante blocco della blogger che, forse, non mi posso più definire.Ma questo salottino impolverato è vivo, nonostante tutto.Sono impegnata a vivere la mia vita e, come qualcuno di voi vede via FB, sono sempre in movimento(tra pensieri, parole, opere e viaggi!:D

Oggi, complice un attimo di calma, mi è venuta voglia di riaprire la pagina(cosa che prima o poi farò anche con il pianoforte..altro capitolo vecchio da riprendere in mano), e di salutarvi, tentando di scrivere qualcosa.
Sto bene e mi sento molto arricchita da quello che vivo, dalle persone che frequento, dagli Amici che ho la fortuna di avere, dalla mia meravigliosa famiglia, dal recente viaggio che ho fatto in oriente(Thailandia)...Esperienza di viaggio ed amicizia bellissima, di quelle che ti liberano la testa di peso e te la riempiono di nuovole azzurre, di spensieratezza, di gioia e bellezza allo stato puro.Grandi sbattimenti ed ore di sonno perse per aver girato come trottole in 9 gg, col desiderio di vedere "as much as possible" ma, sapete che soddisfazione?:)Devo dire poi che sono fortunata, ho avuto un'altra compagna di viaggio fantastica, grazie Paoletta bellissima!
Ora che le giornate sono più lunghe e la luce ruba ore alle tenebre, le calze definitivamente chiuse nel cassetto, i fiorellini fanno capolino con mia somma felicità e si respira aria di primavera(l'inverno praticamente manco visto, n.d.r.), vi labcio una non ricetta che sa di aria nuova.Ovviamente c'è sempre un suggerimento di fondo per riutizzare tutte le parti della verdura(i.e. sedano);last but notb the least, botta di vita con l'aggiunta delle bacche pseudo miracolose .
:D E ringrazio chiunque sia passato per sbrirciare se ci fosse qualcuno nei paraggi, ed ha anche lasciato un pensiero, grazie di cuore.Chissà che ritrovi nuovo slancio?Intanto mi rendo conto che di anni ne sono passati accidenti, ed è bellissimo nonostante tutto ritornare a casa.
vi abbracciooooooooo

INSALATA DI SEDANO LIQUIDO E NON CON GOJI BERRY E TOFU
un panetto di tofu alle erbe(o normale)
una manciata di foglie di sedano bio
due o tre coste di sedano bio
germogli di soia
un cucchio di goji berry bio
olio di sesamo
acidulato di umeboshi
mandorle in scaglie

SIMPLICITAS MAXIMA:mentre sbollentate il panetto di tofu in acqua, per renderlo più morbido(barbatrucco), frullate le foglie di sedano in nun mixer.Con la purea ottenuta fate il fondo del piatto.Affettate sottilmente le coste di sedano ed aggiungetele al piatto;tagliate a cubotti i tofu scolato, ed aggiungetelo insieme ai germogli, alle bacche di goji e mandorle.Codite con emulsione di olio di sesamo caldo e acidulato.

lunedì 23 dicembre 2013

AUGURI!!!

Non mi sono mai piaciute e non ho mai amato fare promesse da marinaio...quindi non vi dirò che scriverò nuovi post per quest'anno.Ultimamente la latitanza impera ma, non mi dimentico di voi, cari lettori sia palesi che nascosti. Natale è alle porte(anzi proprio fuori dall'uscio...) e, a differenza dell'ansia che mi prende un mese prima, ora sono felice e leggera.Una leggerezza di cuore che non viene dal fatto che in ufficio sperabilmente i ritmi saranno meno pressanti eh, ma dalla consapevolezza che ho tanti motivi per dire grazie..... Grazie perchè ho una bella famiglia che amo con tutto il cuore e che mi ama, che c'è sempre ed è il mio porto sicuro... Grazie perchè ho vissuto l'esperienza bellissima di un matrimonio in famiglia che mi ha riempito il cuore di gioia... Grazie perchè ho un lavoro ed ho avuto la possibilità di cambiarlo, anche se spesso torno a casa che non so come mi chiamo.... Grazie perchè quest'anno ho conosciuto persone fantastiche che mi hanno dato tanto, umanamente parlando,e con le quali sono nati legami importanti... Grazie perchè i numerosi ostacoli che ho incontrato mi hanno fatto crescere e maturare ulteriormente, anche se fatto dannare... Grazie perchè ho imparato che nel silenzio e nell'immobilità si ritrova se stessi e la via. Grazie perchè ho rivisto sorridere la nonna, ed ho rivisto dietro al suo volto triste e nei suoi occhi il guizzo e la voglia di vivere di un tempo... Grazie perchè ora vedo la sua malattia come un'occasione per coccolarla ed apprezzare la vita e non come un motivo per essere solo triste... Grazie perchè ho imparato a vivere il cambiamento come un'opportunità e non come un ostacolo... Grazie perchè ho abbracciato nuove passioni...Grazie a tutte le persone che mi hanno donato una parola, un sorriso, un consiglio, un'ammonimento, un abbraccio, che hanno condiviso ore, giorni, esperienze, serate, nottate, risate, lacrime, gioie e delusioni, che annata ragazzi!... Grazie per il dono di Papa Francesco, col suo esempio di letizia, amore ed accoglienza. Grazie perchè so che CI SEI SEMPRE, e CI PROTEGGI... Probabilmente ho dimenticato qualcosa ma, anche se le cose non sono andate esattamente come volevo in ogni occasione, mi piace pensare che un senso c'è e che il meglio debba ancora avvenire.Che pesi e sofferenze vengono date a persone che hanno i mezzi per superarle, il resto è gratuito.. . Il mio augurio di Natale è molto semplice cari miei, vorrei semplicemente che il mondo venisse letteralmente ricoperto di amore, come la glassa sul panettone;che le persone imparassero di più ad ascoltarsi veramente, a dedicarsi del tempo, ad abbracciarsi che è una cosa bellissima, a guardarsi negli occhi ed a smetterla di lamentarsi, magari cercando di trovare ogni giorno un piccolo motivo per sentirsi fortunati.Sono certa che ognuno, almeno minuscolo ce l'ha.. Auguro pace ed amore a ciascuno, condividendo con voi una riflessione sentita a messa domenica:Natale è la festa dell'Amore incondizionato fatto uomo;un amore puro che non chiede altro che di essere accolto.L'Amore c'è in questo mondo, sta solo a noi accoglierlo o ignorarlo, preparare terreno fertile o ostile.................................. BUON NATALE E MERAVIGLIOSO 2014!


venerdì 6 dicembre 2013

AGGIORNAMENTI, A VOLTE RITORNANO....

Time goes by....sembra il leit motiv di questo blog quest'anno!Eggià siamo a dicembre, praticamente un mese che non scrivevo, nè passavo di qua.
A volte mi chiedo se mi stia perdendo pezzi di vita con tutto sto correre o, al contrario, se stia vivendo intesamente(visto che le settimane non le vedo anche se arrivo stremata all'we). Il desiderio di letargo permane, anche se il sole bellissimo di queste settimane mi ha ridonato energia che era andata a farsi benedire con la pioggia ed il grigiotoponebbia..
Se n'è andato novembre, e con esso un giorno bellissimo che mi ricorderò per sempre, il matrimonio della mia adorata Sister!Un giorno di neve, di atmosfera da fiaba, degna della principessa che è giunta incantevole all'altare tranquilla e bella come il sole.Solo la sottoscritta ha versato fiumi di lacrime prima e durante la cerimonia:ero certa che mi sarei commossa quel giorno ma, non immaginavo fosse così emozionante da sorella.Sapete,un po' è l'affioramento di tanti ricordi d'infanzia e del passato, di quella piccina che ora è una donna e moglie!Un po' è il realizzare che davvero qualcosa è cambiato, e qualcosa di straordinario è stato celebrato;un po' è la commozione di vedere questi due ragazzi che si sono presi per mano per tutta la vita.L'Amore è una cosa meravigliosa!.
Così, il clima da fiaba ha fatto da perfetta cornice alla LORO fiaba;un pomeriggio ed una serta letteralmente volata tra lacrime, sorrisi, emozioni fortissime, Amore, Amici, risate, ottimo cibo, balli....
Ora penso agli sposi che si godono il meritato riposo e la loro luna di miele dall'altra parte del mondo, non è troppo malvagia l'idea di sposarsi in inverno;).
Per il momento sono felice che siamo arrivati al fine settimana, evviva!
E non ricordatemi anche voi che tra poco è Natale che mi prende l'ansia, aiutooooooo!!!
Beh, ora scappo lasciandovi un'altra zuppetta buona e coccolosa, nulla di che...tuttavia ho trovato il modo di consumare più spesso le alghe che amo molto(poi fanno benissimo essendo un concentrato di nutrienti) e, come al solito, senza tanti sbattimenti!Sono certa che l'apprezzeranno tutti, anche quelli che "le alghe le lascio ai pesci":).
Un abbraccio a tutti!

VELLUTATA DI SEDANO RAPA,ZUCCA e NORI
per ciascuna persona
mezzo sedano rapa bio mondato e tagliato a tocchetti
una gossa fetta di zucca bio, magari cotta in forno con la buccia(o al vapore)
Un foglio di alga nori
un cucchiaino di miso non pastorizzato
acqua o brodo vegetale non salato
lievito alimentare in scaglie

Solita storia:fate cuocere le verdure in acqua o brodo vegetale sino a che saranno morbide dopo di che, frullatele.Servite ponendo in fondo alla scodella/fondina/ tazza il miso e l'alga nori fatta a quadratini, aggiungendo quindi la vellutata in purezza, spolverandola con un cucchiaio generoso di lievito alimentare( e farina di mandorle se volete).Io amo accompagnare questa vellutata con del miglio tostato e fatto cuocere ad assorbimento, condito con olio caldi di sesamo.Provare per credere!

mercoledì 13 novembre 2013

UN SALUTINO ED UNA RICETTA IN PUNTA DI PIEDI

Toc toc....è permesso?
Settembre ed ottobre se ne sono andati con gli strascichi di un'estate che non voleva rassegnarsi alla luce che veniva rubata al giorno, alle castagne, alle zucche, ai funghi...senza quasi accorgemene(anzi un po' si visto che io sto benedetto passaggio di stagione lo soffro sempre), tante sono sempre le cose che faccio, a cui penso, gli spostamenti( per lavoro grandi levatacce e sbattimenti, per diletto cose belle come l'we a Copenaghen che è bellissssssssima!)
Costante e puntuale ogni anno l'idea che vorrei addormentarmi ad inizio novembre e risvegliarmi a fine gennaio(va bene anche dopo il 6 dai..).Oppure partire x mete lontane e calde per dedicarmi solo a me stessa e ritrovare quel benessere supremo che si ha a contatto con il mare o la natura in generale.Quest'anno però mi toccherebbe posticipare visto che a fine mese si sposa la mia sister, uhhhhhh.Ed a oramai una manciata di giorni dal sì, sono emozionata anch'io mammamiaaaaa.
Detto ciò io continuo a cucinare le mie cosette semplici, anche perchè quelle poche volte che mi è capitato di fermarmi(accaduto due pomeriggi di domenica), sono stata letteralmente ad oziare, senza spadellamenti.Ho fatto comunque biscottini, zuppotte, paste fusion...ma non ho fotografato.
Oggi ho qualche minuto di tempo ed ho sentito il bisogno di scrivere per salutarvi, per dirvi che sto bene, che penso positivo nonostante il mondo vada al contrario, che rido a crepapelle, che mi emoziono e rattristo davanti a certe cose, che osservo, ascolto, canto, abbraccio ,danzo,chiacchiero, cerco e sto in silenzio.A volte "l'è dura" anche per noi ottimisti( specie se donne) ma, andiamo avanti, sempre cercando di sorridere:)Spero che anche a voii tutti, cari, la vita sorrida il più possibile e che comunque troviate sempre gli strumenti giusti per affrontarla :D
Il saluto di oggi vuole accompagnarsi ad una delle cose semplici che mi sono cucinata, una zuppa delicata e confortante in una serata freschina.Molto dolci le verdure utilizzate, valorizzate dalla nota aromatica e riscaldante dell'olio di sesamo.
Spero di tornare a salutarvi al più presto!



ZUPPA DI FINOCCHI E TOPINAMBUR
un finocchio bio
un topinambur
miso di riso
olio di sesamo bio
lievito alimentare in scaglie

Mondate le verdure e fatele cuocere con due tazze di acqua per un 15 minuti, sino a che saranno morbide.Frullatele e impiattate aggiungendo un cucchiaiono di miso a persona.Scaldate un cucchiaio di olio di sesamo ed irrorate la zuppa.Mangiate spolverando con del lievito alimentare in scaglie(I'm addicted!),accopagnandolo a d un cereale in chicco(riso, miglio, orzo mondo...)

martedì 10 settembre 2013

IMPRESSIONI DI SETTEMBRE

HEYYYYYY!Amici ciao!No che non mi sono dimenticata di voi!E' che sono un po' lazzarona in cucina, sempre la stesas solfa di semplicità e già visto...Perchè la casa è ridiventata un albergo per il pernotto e colazioni/cene, stop.Praticamente è il mio Bed&Breakfast!hahahaha
Il lavoro è ricominciato pienamente con tanti progetti e sfide, vediamo che riesco a combinare.Mettici poi che ho in mente altre cosette oltre al tango, al francese(devo riprendere assolutamente!!!), allo yoga che...beh, ho praticamente finito il tempo :D
Diciamo che sono ritornata alle solite, se non che settembre A ME MI ammazza.Nel senso che combatto proprio con il feeling di fine estate.Ad essere sinceri sino a due giorni fa ci è andata di stralusso, ed ho goduto tantissimo delle giornate e serate incredibili...ora che l'autunno allunga la mano sull'estate, giustamente, eh sta cosa mi fa girare un po', come tutti gli anni.Divento pigrona(anche se non sembrerebbe) e con la testa che saltella alle vacanze che vorrei fare(sono la peggiore!!!).Promettoi solennemente di smettere di lamentarmi e di concentrarmi su zucca, melograni, nespole e cachi:)Oh, cerco di neutralizzare il mal di stagioni fredde come posso, tra poco riaccenderò il forno, promesso;ora vado di essicatore;)
Cospargendomi il capino di cenere, vi mostro una schiscetta di transizione tra l'estate e l'autunno.Una robetta davvero demenziale ma che trovo buona e coccolosa.Ha lo sprint della croccantezza di zucchine crude e germogli, la rassicurante morbidezza della zucca e l'inebriante profumo del basmati(che tra poco sostituirò con il riso tondo, più adatto al fresco).Beh, vi ho praticamente detto tutto, se avete voglia, continuate a leggere;)

SCHISCETTA CON BASMATI E ZUCCA CON CONTORNO RAW
80 gr di basmati a testa
una bella fettona di zucca cotta al vapore o come di pare
aghetti di rosmarino essicati e polverizzati
olio di lino
Acidulato di umeboshi
lievito alimentare+mandorle tritate
unazucchina bio
un pugnetto di germogli di alfa alfa/crescione
patè di olive taggiasche(olive ed olio)

Cuocete il riso ad assorbimento con un pizzico di sale.Tagliate a tocchetti la zucca e amalgamatela al riso con la polvere di rosmarino, olio+acidulato e lievito&mandorle.
Mondate la zucchina e temperatela con l'aggeggino apposito.Conditela il patè di olive nere

Vi consiglio di cominciare con il crudo per poi papparvi in santissima pace e masticamento lento il riso




SCemenze a parte sono contenta che si sia arrestata la preospettiva dell'attacco in Siria...Che il pensiero e la preghiera del Mondo abbiano avuto effetto?Mi piace pensare di sì, continuate a pregare e mandare luce, mi raccomando!La mente è l'arma più potente che abbiamo tutti!

giovedì 29 agosto 2013

LENTEZZA AGOSTANA E CREMA FUSION

Il perchè Blogger non mi permetta di scrivere in formato normale anzichè HTML lo ignoro, mi spiace solo che l'impaginazione sia piuttosto orrenda, abbiate pazienza.
Questo mese tra vacanze e ritmi rallentati, è scivolato via in maniera lieve, come un giro di tango-vals in una tiepida notte d'estate, lieve come le serate a Lombok avvolti dal mantello della notte illuminato dalla scia lattea ascoltando lo sciacquio del mare e il cri cri di qualche grillo, lieve come il cuore dopo che gli occhi hanno osservato lo spettacolo e la magnificenza delle montagne, lieve come certe serate con Amici in cui ogni attimo sembra perfetto, lieve come la felicità che provi nel rivedere le persone che ami o il sorriso inatteso della nonna, che sembrava averlo perso per sempre... Ciascuna di queste cose lo considero un dono e, questa leggerezza, che non è superficialità "ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore" (I.Calvino), voglio conservarla, coltivarla e perpetuarla, perchè è una chiave di felicità.
Sto rientrando (oramai quasi completamente) nel ritmo consueto e, non vi nascondo che ho fatto una gran fatica sia a ritornare in spazi chiusi(dopo giorni all'aria aperta è durissima!), sia a giornate scandite da mille impegni e...dal tirar tardi, visto che in tre settimane avevo ristabilito orari e bioritmo piuttosto "umani e normali":).Ovviamente la voglia di ballare ha prevalso e, siamo alle solite! Il lavoro che mi attende sarà molto impegnativo e, vediamo di far collimare tutto al meglio.
Benedizione è stato clima favoloso di quest'anno che, diversamente dagli ultimi anni, non mi ha fatto morire stecchita dall'afa, appena ritornata dalle vacanze.Anzi, quest'anno come non mai ho definito Milano ad agosto "semplicemente perfetta"!
In una delle scorse sere, ho approfittato di alcuni pomodori dell'orto del babbo(gli unici che mangio in tutto l'anno sono questi ndr) di cui ho fatto grosse scorpacciate in montagna(non vi sto nemmeno a dire la bontà del sugo fatto da mamma!), e li ho trasformati un un primo piatto rinfrescante e molto profumato.Ho chiuso gli occhi ed unito sapori e profumi mediterranei, mediorientali ed orientali, grazie alle erbe aromatiche ed ai legumni di casa, la contaminazione del limone nel legume più la nota dolce e aromatica del basmati che ha fatto d'accompagnamento. Vediamo se vi piace


CREMA DI POMODORI E FAGIOLINA DEL TRASIMENTO FUSION
3 pomodori dell'orto belli maturi ma sodi
una manciata di foglie di basilico del davanzale
una porzione di fagiolina del Trasimeno cotta(ne avevo una porzione in freezer)
due fettine di limone confit(sotto sale)
tahine
riso basmati integrale cotto ad assorbimento
olio evo
Se avete già tutti gli ingredienti da cuocere cotti sarà un gioco da bambini!
Mondate i pomodori e frullateli con le foglie di basilico;passate grossolanamente con minipimer la fagiolina con il limone ed un punta di tahine.Impiattate la crema di pomodori ed al centro quella di fagiolina a contrasto;un giro di olio evo sulle creme e sul basmati e la cena è pronta ;)




martedì 20 agosto 2013

PARTENZE&RITORNI

Hey!C'è Nessuno?! So che sono partita prima di molti di voi che, ora, si staranno giustamente godendo il riposo...ma credo qualcuno sia ancora nei paraggio o sbaglio? La sottoscritta è tornata ufficialmente al lavoro ieri(fatto salvo una puntatinamercoledì scorso tra il ritorno dal viaggione e la partenza per i monti). Vacanze...belle,belle, belle.Anche quest'anno itineranti e davvero ricchissime di luoghi, panorami, culture, sapori;forse più dello scorso anno, visto che la meta è stata l'Indonesia( Isole di Java, Bali e Lombok per la precisione).Tanti aerei e mezzi vari, complice la nostra curiosità, ci hanno permesso di vedere aspetti diversi di una medesima nazione;Bali, seppur bellissima, non è l'Indonesia...Indonesia è tantissime altre cose(anche quello che non ho potuto vedere ovviamente).Un Paese caleidoscopio di popoli, religioni, usi e costumi, luoghi diversissimi tra loro ma, legati da quella cortesia, mitezza e lentezza, che connota queste aree della Terra.Se dovessi descrivere quello che ho visto in poche parole?Beh, farei molta fatica, visto la quantità di cose belle viste...Direi nella top Ten:tempio di Borobodur(ma anche il Prambanan), Risaie di Jatiluwih e montagne centrali, Sacred monkey Forest(ma anche giretto ad Ubud ovviamente),Spiaggia di Kuta a Lombok ed isole Gili(ho visto le sconosciute a sud), Templi marittimi di Ulu Watu e Tanah lot, tramonti, fiori, Via Lattea, silenzio,sorrisi di bimbi... Mi pare davvero troppo riduttivo sacrificare quello che ho vissuto in due parole che proprio non rendono la ricchezza di questo viaggio ma, credetemi, è davvero difficile descrivere tutto!Chi mi segue su FB ha potuto "assaggiare" un po' di immagini salienti(& divertenti!), che credo abbiano reso bene lo spirito della vacanza. Dopo svariati aerei e mezzi di trasporto vari, isole, giri, rigiri, sono tornata e, giusto il tempo di fare le lavatrici, rifare la borsa e passare in ufficio(in meno di 24h), sono ripartita per la montagna per raggiungere la mia famiglia per l'weekend di Ferragosto(cosa che accade ogni anno come saprete ed a cui tengo moltissimo).Giornate di sole, luuuunghissime camminate, di paesaggi rassicuranti e nello stesso tempo che ti inducono solo a fare silenzio per ascoltare ed ascoltarti. Giorni in cui ho vissuto solo nella dimensione della mia famiglia, godendomi ritmi rallentati e ritornati nei ranghi(a letto ad orari decenti e sveglia presto, mica come negli ultimi sei mesi hihii). Ho fatto il pieno di cose belle e buone, per la mente, per lo spirito, per gli occhi e la memoria. Forse faccio così fatica a ritornare nella routine perchè senso quanto sia prezioso il TEMPO, il MIO tempo.Il poter FARE quello che desidero QUANDO voglio, rallentare ed accellerare a mio piacimento,dilatare attimi... Chi predispone del suo tempo a piacimento è un vero privilegiato e vive davvero nel lusso maggiore, a mio parere;mi sono chiesta spesso in Indonesia se il loro viverte slow nella modestia, sia davvero migliore del nostro vivere fast nell'opulenza, mah!In ogni caso questo mi porta a ringraziare ancora una volta di quello che ho, della vita in primis, cercando di vivere ogni giorno al meglio. Con Blogger che fa le bizze con l'impaginazione non riesco a scrivere in modo ordinato, abbiate pazienza. Vi lascio con un'immagine che sintetizza le mie vacanze ed accomuna oriente e montagna, la Natura. Ogni volta che mi sono fermata a guardare la perfezione di un fiore mi sono stupita della grandezza del Creato, ad ogni latitudine;ed ho gioito di essere parte di questa meraviglia.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...