mercoledì 7 ottobre 2009

ZUCCA TIME & Sostegno per L'Abruzzo

Sebbene le temperature siano un filo alte per il periodo e non c'è verso che venga uno scroscio a lavare il cielo fetido sopra Milano, siamo in autunno.
Passi il cielo grigio ed indeciso(piove o no?);passi anche la Bioexpress che si dimentica la mia prima consegna(non ho ancora capito perchè)...ma qui ci vuole una coccola, magari con qualche frutto che l'autunno ci regala.
Cosa c'è di meglio della zucca?Vabbè ci sarebbero anche le castagne, i funghi ma, iniziamo con questo ortaggio che amo incredibilmente.Lo scorso anno vi proposi un pesto inventato da me, che mi piaque moltissimo.
Quest'anno vi ripropongo un classico ma, reintepretato da me per creare un'armonia di contrasti che hanno conferito al piatto un carattere davvero particolare e gustoso.
Scusate l'auto-encomio ma, il giudizio primario è venuto dal mio assaggiatore ufficiale(il mio ragazzo).La cosa che più mi ha dato soddisfazione è stato il suo elogio, nonostante non sia uno zucca-fan come me.Il mio intento(riuscito perfettamente) era di armonizzare la zucca non facendo prevalere sul piatto il suo sapore dolce ma, smorzarlo e sfumarlo delicatamente. Ho scelto un vino che aromatizzasse ulteriormente la dolcezza, un formaggio che la temperasse, ed un riso che desse carattere e consistenza rotonda.
Il risultato?

RISOTTO DI ZUCCA AL PASSITO

2 tazze di riso integrale(ammollato una notte)
4 o 5 tazze di brodo vegetale fatte con dado casalingo
mezza zucca piccola( mantovana), cotta un poco al forno e tagliata a dadini.
olio evo
scalogno
salvia
rosmarino
mezzo bicchiere di passito
una fetta di caciotta toscana di capra DOP
una manciata di mandorle a lamelle

In una pentola a pressione(o normale se vi piace di più) fate imbiondire lo scalogno con l'olio evo, salvia e rosmarino.
Aggiungete la zucca e fatela rosolare per bene.Aggiungete quindi il riso e tostatelo qualche minuto.Sfumate i tutto con il passito e cuocere qualche minuto, sempre mescolando.Aggiungete 4 tazze di brodo, chiudete la Pentola a presisone e fate cuocere per 15 minuti.Scoperchiate e continuate la cottura aggiungendo il restante brodo, sino a che il riso avrà una consistenza cremosa.
Aggiungete quindi la caciotta a dadini e lasciare riposare due minuti.
Impiattate ponendo sulla superficie del risotto delle mandorle a lamelle.

P9291420

IMPORTANTISSIMO:L'economia dell'Abruzzo è in seria difficoltà a causa delle conseguenze del terremoto.L'associazione consumatori ha lanciato una campagna a sostegno dei produttori locali(che ci offrono materie prime di gran qualità) e promuove la vendita on-line dei prodotti, senza spese di spedizione.
Noi Foodies abbiamo un motivo in più per impegnarci in questa interessante ed importante iniziativa no?Correte a visitare il sito e diffondete a tutti quelli che conoscete!
www.okabruzzo.it

Last but not the least...BUON COMPLEANNO PAPA'!!!!!!:D

16 commenti:

Barbara ha detto...

Grazie per la segnalazione del sito, auguro al tuo papà... e complimenti, io la zucca la preferisco nei piatti salati e il tuo risotto è davvero molto invitante!!

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Risottino specialissimo direi, l'idea del passito è ottima!
Grazie della segnalazione!
AUGURISSIMI A TUO PAPA' mia cara

Onde99 ha detto...

Ahhh, la zucca! Devo assolutamente ricordarmi di prenderne una bella bella e sbizzarrirmi! Noi ne siamo grandi fan, soprattutto in versione salata, e il risotto alla zucca è sempre eccezionale!

fantasie ha detto...

Ottima questa versione e da rifare. Bella l'iniziativa per l'Abruzzo e auguroni al tuo papà!

Ciboulette ha detto...

Saretta, brava prima di tutto per la segnalazione del sito....

e prima di tutto a pari merito per questo risotto!! Con la pentola a pressione non ci ho mai provato, ma nessun anatema per carita. in emergenza ho fatto il risotto anche al microonde :P
Un bacio!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

ho sentito parlarne ieri a striscia di questa iniziativa dopo andro a dare una sbirciatina e complimenti per il risotto davvero invitante!!baci imma

Flavio ha detto...

Comlimenti per il risotto, una versione davvero interessante, brava anche per l'iniziativa per l'Abruzzo.
Ciao

Gunther ha detto...

mi piac molto l'idea del passito con la zucca

stelladisale ha detto...

mi spiace per la bioexpress, hai mandato una email? viene un nervoso... a me è capitato che non mi hanno consegnato niente e poi è saltato fuori che qualcuno si è rubato la mia cassetta in magazzino, boh adesso io dico, l'autista non ha un elenco delle cassette da ritirare in modo che possa controllare quando va in magazzino se ci sono tutte? e io che pensavo che almeno lassù fossero organizzati...
bellissimo il risotto, è tempo di zucca, ieri sono andata per castagne, baci

Saretta ha detto...

barbara, Elisa:grazie mille a voi!
Onde:anch'io, la mangerei da mattina a sera!
Fantasie:grazie!!!
Cibou:ma grazie!Anche senza pentola a pressione viene da dio, non temere!baci
Imma:brava, poi sappimi direbaci
Flavio:grazie!
Gunther:sta benissimo!
Stella:ciao bella, ad ora ancora nulla..ieri mi dicono che l'autusta era a casa malato e non si ricordava nulla..andiamo bene!Spero in oggi, sennò li saluto...
Attendo i risultati delle castagne!bacio

Fra ha detto...

ahhhh io rischio di trasformarmi in una zucca da quanta ne sto mangiando! questo risottino è superlativo e grazie per la segnalazione per l'Abruzzo, corro a darci un occhio
Auguroni al tuo papà
Un bacione
fra

Lo ha detto...

urca che bel risotto...e vabbbeneeeeeeeeeeee compro la zucca, perchè io non la compravo perchè così non era ancora autunno! eheh grazie per la segnalazione! bacione

dada ha detto...

Questo risotto è strpitoso, quanto vorrei assagirne stasera! Auguri al tuo pap' e grazie per la segnalazione

Saretta ha detto...

Fra: rischierò anch'io lòa trasformazine?Naaaaaaaa bacione
Lo:Almeno questa è una cosa positiva dell'autunno!Bacioni
dada:grazie la prossima volta sieti a tavola ;)

Piccipotta ha detto...

bella ricetta e grazie per la segnalazione...

Moscerino ha detto...

mi soffermo sul risotto anche se il pandolce poco più su aveva un certo fascino...le barbabietole, invece, proprio no, senza offesa!
beh mi chiedevo come avessi fatto un risotto così deliziosamente arancione (il mio di solito resta bianco con pezzetti arancioni) e ora lo so: pentola a pressione. non mi resta che munirmi dell'infernale strumento, che mi suscita una certa diffidenza, o limitarmi ad ammirare il tuo risotto. il passito però posso aggiungerlo anche io!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...