lunedì 30 giugno 2008

IL GIUSTO EQUILIBRIO

Ci risiamo...mi manca il tempo per fare le cose, per la eccessiva mole di lavoro e mille altre incombenze da seguire(qui evito di spendere parole sulla burocrazia...).Caldo fa caldo, ma bisogna pur nutrirsi in modo adeguato, per non andare incontro a carenze o svarioni(da pressione bassa...).Non possiamo vivere solo bevendo o mangiando frutta..Nutrirsi in maniera leggera& equilibrata si può.
A tal fine vi propongo un classico abbinamento cereale-legume-verdura, combinando l'unico chicco che non è mai stato manipolato nel tempo:il Kamut, antenato del grano duro moderno. È stato scoperto, migliaia di anni fa, nella “mezzaluna fertile”, la regione del Vicino Oriente situata fra l’Egitto e la Mesopotamia. Dopo un lungo periodo di oblio, questo cereale è stato riscoperto ed attualmente sta riacquistando il posto che merita in seno all’alimentazione contemporanea, grazie alle seguenti caratteristiche:• Ha una grandezza da due a tre volte superiore a quella del grano comune e contiene dal 20 al 40% in più di proteine, percentuali più elevate di lipidi, amminoacidi, vitamine e minerali nonché caratteristiche di elevata digeribilità.• Rappresenta un’alternativa dolce e squisita per la preparazione di tutti i prodotti attualmente a base di grano tradizionale• Non ha mai subito le alterazioni delle tecniche di manipolazione genetica dell’agricoltura moderna, che sacrificano sapore e contenuto nutrizionale a vantaggio di rendimenti elevati.Attualmente, il grano Kamut è prodotto esclusivamente tramite coltivazione da agricoltura biologica in diverse aree del mondo, mediante progetti agricoli regionali durevoli a sostegno degli agricoltori biologici. Kamut è un marchio depositato della società Kamut Enterprises of Europe bvba. Il marchio depositato Kamut® offre la garanzia di acquistare il vero grano Kamut®.
Queste informazioni , più tante altre potrete trovarle qui.


Volendo sperimentare e sfruttare le proprietà della curcuma(anche se qui forse starebbe meglio lo zafferano, per il suo sapore indiscutibile), vi propongo:


KAMUT CON PISELLINI NOVELLI, FAGIOLINI e CURCUMA.
Kamut
Piselli novelli
Fagiolini lessati(non troppo)
olio E.v.o.
Scalogno
Curcuma
Sale
Mirin(facoltativo)


Cuocete il Kamut come indicato sulla confezione.
In una padella fate soffriggere lo scalogno in olio e.v.o. e unitevi poi i pisellini ed i fagiolini tagliati a tocchetti, facendo saltare il tutto salando.Unite un goccio di acqua e quindi un po' di curcuma.
Una volta cotto il kamut, unitelo ai vegetali e fatelo nuovamente saltare sfumando con del Mirin.
Potete mangiarlo tiepido o freddo a mo di insalata.

4 commenti:

Alex e Mari ha detto...

Ho mangiato sempre solo il pane o la pasta di Kamut. Voglio vedere se lo trovo in qualche negozietto bio. Buono e sano.
Un salutone, Alex

Fra ha detto...

Fantastica ricetta...assolutamente da provare per rinfrancarsi da questo caldo!
Un bacio
Fra

Claud ha detto...

Oh, l''ho finito! Devo aggiungerlo alla lista dei prossimi acquisti bio!
(Hai ragione, frutta e basta poi, io morirei...mi piace così poco!)
Mi inviti a cena? (tanto tu hai già cucinato!!)

Saretta ha detto...

Alex:Provalo gioia!Ha una consistenza che mi piace molto...io l'ho trovato al super pensa te..Bacionissimi!
Fra:cosa non si fa per ristorarsi!
Claud:beh, visto che HO L'ARIA CONDIZIONATA, sei la benvenuta!!!!;)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...