giovedì 29 aprile 2010

LA CODA DELLE COLOMBE PER UN DOLCE RICICLO

Qualcuno si starà chiedeondo se mi sono ammatita per via di questo titolo.Ok che il primo sole di primavera rimbambisce però...It's ok it's ok!
Senza tanti giro di parole, nonostante non sia riuscita a partecipare al contest delle 99 Colombe, ho ordinato anch'ioqualche pordotto, tra cui la Pizza di Pasqua.Ero davvero curiosa di assaggiare questo prodotto, dopo averlo letto su motissimi blog.Sinceramente mi aspettavo qualcosa di più morbido e fragrante ma, probabilmente mi ero fatta io un'idea sbagliata.Il sapore mi è piaciuto, dolcino con quel pizzico di cannella che ha il suo perchè.Credo che il modo migliore per apprezzarla sia affettarla e ripassare le fettine forno, al fine di conferir loro la giusta morbidezza.L'abbinamento che non vedo bene è coi salumi, per la sua eccessiva dolcezza, e l'aroma cannelloso(non lo dico io che non mangio carne ma tester carnivori ;) )De gustibus...
Si dà il caso che fettina dopo fettina me la sono mangiata con composta di frutta(non male direi) salvo un pezzo finale.Non ho esitato un attimo a trasformarla in qualcosa di davvero goloso che ha dato degna sepoltura all'ultimo pezzettino ;)
Per realizzarlo ho usato sostanzialmente avanzi che, si sono sposati alla perfezione; ne è dunque derivato una specie di

PUDDING CON PIZZA DI PASQUA, BANANA E CREMA LEGGERA

1 pezzo di pizza di Pasqua abruzzese (1°avanzo)
1 banana matura (2° avanzo)
250 ml di latte (3° avanzo)
3 cucchiai di zucchero integrale Demera
1 cucchiaio di farina 0 bio
estratto di vaniglia liquido
1/2 cucchiaino di curcuma
semi misti tostati

Tagliate a pezzettini la pizza e la banana e ponetele innun pirofilina rivestita di carta forno.
Stemperate la farina(poca, la crema dovrà essere abbastanza liquida, poiche la pizza è peggio di una spugna!) nel latte ed unite lo zucchero, la vaniglia e la curcuma.Portate ad ebollizione e fate addensare.Versate la crema sui pezzi di banana e pizza, spolverate con un po' di semi misti ed infornate a 180° per 15/20 min, sinoa che la superficie sarà colorita.
Lasciate intiepidire, giusto per non ustionarvi e...magari accompagntelo con una palla di gelato artigianale alla vaniglia;)
P4271562

11 commenti:

La cuoca Pasticciona ha detto...

Riparti?? che fai Sarina??? bacio

Onde99 ha detto...

Il pudding di avanzi di colomba l'ho fatto anch'io e ti do ragione: e'delizioso! Certo, da come la descrivi questa pizza di Pasqua non � proprio invitantissima, eh!!!

Micaela ha detto...

non l'ho mai provato! buonissimo!

Amaradolcezza ha detto...

deve essere delizioso.. peccato non avere avanzi di pizza di pasqua! :)
un bacione

stelladisale ha detto...

era al limite del commestibile quella pizza di pasqua :-) poi dato che noi siamo fuddebloggher non si butta niente...
bacioni

Milena ha detto...

Ho ancora colombe che volteggiano per casa: proverò il pudding :))

Alex ha detto...

Io l'ho provata con i salumi, come da tradizione, ma è un accostamento che non mi entusiasma. Io l'ho mangiata leggermente tostata con burro e marmellata.

Ottima idea per riciclare gli avanzi.
Un bacione
A.

tepperella ha detto...

che idea bella golosa!! il tuo pudding è proprio favoloso!

terry ha detto...

grande idea... io il pudding l'avevo fatto con la colomba :))) donne in sintonia britannica:)
sbaciucccc!

Gunther ha detto...

per essere un riciclo non è niente male

Saretta ha detto...

La cuocapasticciona:ma nooooo sono qui!
Onde:hem, diciamo che quello che avevo letto in giro non corrispondeva alla realtà...
micaela:provaci!magari con un panbrioches
Amaradolcezza:prova con panbrioches!
Stella:ci siamo intese vero;)
Milena:;)
Alex:meno male che non sono un caso isolato!
tepperella:grazie!
Terry:ho pensato prorpio a te quando ho deciso di fare il pudding a modo mio, pensa te!
Gunther:ti dirò..meglio nella versione riciclata sai?

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...