mercoledì 28 gennaio 2009

SUPER QUARK

Buongiorno!Passato un giorno importante come quello di ieri, e con ancora il cuore gonfio di emozione per le testimonianze lette o ascoltate, i ricordi, le immagini, "il Pianista" visto in tv... voglio addolcire un po' la giornata e pensare a quanto siamo fortunati noi che, quegli orrori, li abbiamo solo sentiti narrare!"Non capirete mai" ha detto ieri una sopravvissuta ai campi di sterminio...quegli occhi e quelle parole mi hanno gelato il sangue e, credo mi rimarranno impresse nella memoria.
Rispetto, testimonianza e riflessione, ecco quel che serve.

Tornando a cose meno grevi, volevo condividere con voi un esperimento( lo vedrete anche dal suo aspetto un po' "sgarruppato"), che ho fatto con il formaggio quark.Versatile come la ricotta, ma forse ancora più neutro, si presta sia a preparazioni salate, che dolci, come magistralmente e raffinatamente propone la cara Alex.
Quasi mi vergogno a pubblicarlo per via del suo aspetto ma, vogliamo andare oltre l'apparenza?Il gusto, a mio parere delicato e per nulla stucchevole, può essere una bella idea per merenda o per un dessert(magari voi sarete più bravi nella presentazione e nel "make up" :D).

SEMIFREDDO AL QUARK MELA&MIRTILLI
1 confezione di quark
1 scatolina di purea mela&mirtilli(l'avevo in casa da tempo, trovata al super, comoda se sei in giro), oppure purea home made, meglio.
3 cucchiai di melata di bosco o miele di castagno(se amate il loro gusto, oppure scegliete quello che più vi garba)
6 biscotti secchi

Lavorate il quark con il miele e la purea, sino a che avrete ottenuto una crema omogenea.Tritate i biscotti ed amalgamatene 3/4 alla crema.
Prendete uno stampino di alluminio(meglio di silicone o ceramica e sul fondo mettete un po' di miele;quindi riempitelo con la crema e riponete per qualche ora a rapprendere in freezer.
Mezz'ora prima di servirlo, togliete lo stampino dal freezer, capovolgetelo su un piatto e decoratelo con fili di miele ed i restanti biscotti sbriciolati.
Adatto anche a chi deve tirare la cinghia..è leggerissimo!:D
Ora beccatevi il mostro...colpa dello stampino monoporzione in alluminio...forse bastava rivestirlo di carta trasparente per alimenti ed evitavo le "rughe"!!!!

P1200999

13 commenti:

Patrizia ha detto...

Adoro gli esperimenti....e quando non mi riescono perfetti, mi ostino a riprovare ....
bella la tua idea!

lenny ha detto...

Mi piace molto preparare e gustare i semifreddi ed il tuo mi sembra molto interessante, sano e soprattutto light.
L'estetica per una volta,lasciamola da parte .... è il gusto che è importante.
Baci

Fra ha detto...

Molto leggero e gustoso, mi piace l'abbinamento di sapori che hai scelto. L'idea del rivestimento di pellicola mi sembra giustissimo, ma comunque a parte l'aspetto il gusto è quello che conta!!!
Un bacione
fra

ღ Sara ღ ha detto...

hai proprio ragione: noi siamo davvero fortunati a non aver vissuto quelle tragedie
Qualche anno fa sono andata ad Auschwitz: mi ha fatto una certa impressione vedere il campo di concentramento...anche se sono passati tanti anni.

Ho visto anche io il pianista: un capolavoro di film...meraviglioso davvvero! e meraviglioso questo semifreddo al quark!!!

un bacino Saretta e buona giornata!

Kitty's Kitchen ha detto...

Non fa nulla per la foto! L'importante è il contenuto! Ricetta che proverò senz'altro sembra buonissima!

Pippi ha detto...

tu vorresti dire che il quark è leggero? davvero? bene perchè in effetti il tuo esperimento me gusta mucho chica! eheheheh

Lo ha detto...

oggi sono stata molto felice: ero in oratorio dove faccio i compiti con i ragazzi delle medie e mi hanno chiesto di parlare del giorno della memoria...che bello questa attenzione! guarda sono così soddisfatta che mi mangio una mousse

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Cara Saretta, questa te la copio eccome! Adoro i semifreddi, ma non li faccio mai perchè spesso prevedono l'uso delle uova crude, che io evito. Qui vendono nei negozi bio delle ottime puree di frutta, tra cui quella di mango che è spaziale, ma anche una di bacche di olivello spinoso, molto particolare.
Un bacione
Alelx

Maya ha detto...

mi sa che è vero.... "non capiremo mai" viverla è purtroppo tutta una ltra cosa.. per il tuo esperimento.. mi stuzzica proprio... potrei fare una prova con lo yogurt greco che è abbastanza solido...
Buona giornata saretta!

Saretta ha detto...

Patrizia:sì l'dea, il resto ciofeca!!!
Lenny:sìsì leggero ..direi brutto ma buono!un bacione
Fra:La prossima volta proviamo col vestitino!bacione
Sara:grazie e baciotti
Kitty:Grazie cara!
Pippi:leggerissimissimooooooo...te l'ho detto che è super..;)
Lo:che bella esperienza Lo!dai te lo preparo io(+ bello il dessert!)
Alex:mamma chissà che buone quelle puree!A volte ti immagino come alice nel paese delle meraviglie :)bacioni
Maya:dai poi mi fai sapere con lo yogurth!

Barbara ha detto...

Non sarà bellissimo, ma l'idea invece è davvero super, grazie e complimenti per il tuo bel blog!!

giucat ha detto...

Saretta, ma che simpatico il titolo! Per me il quark rimarrà ancora per molto un mistero... ne sento parlare spesso... lo trovo in diversi libri di cucina... ma non l'ho mai mai mai visto al supermercato! :) Questo semifreddo sembra davvero delizioso! Cat p.s. Tra i film "per ricordare", mi sono piaciuti molto anche Train de vie e Ogni cosa è illuminata. Bacio!

Saretta ha detto...

barbara:grazie!ti aspetto ancora!
G&C:vedrò di recuperarli quei film!Ho tentato di leggere i libro di "ogni cosa è illuminata" ma era allucinante...
Il quark io lo trovo solo nei negozi BIO oppure lo vedevo in supr nella zona lago di garda!!!!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...