lunedì 17 gennaio 2011

INIZIAMO CON UN CONTORNO...DA PIANGERE!

Buon lunedì a tutti!Passato un buon weekend?Io sì, in terra natìa.Oltre ai miei cari sto giro ho fatto un pieno di amiche ed amici...mi è sembrato di tornare indietro di anni!!!Ieri mattina siamo perfino riuscite a vedere il sole, nonostante tutto fosse avvolto dalla nebbia.Non abbiamo preso sostanze strane ma, sveglia mattutina abbiamo fatto una bella scarpinata sulla collina ai piedi della quale giace il nostro paesello e, arrivate in cima abbiamo ammirato un cielo azzurrissimo e ci siamo ristorate con un bellissimo sole!Mi piacerebbe farvi vedere le foto fatte col telefono:sopra cielo azzurro, sotto spessa nebbia, pareva una scena del Signore degli Anelli ;P
Nonostante le amenità dell'we, stanotte ho passato una notte infernale o quasi:mi sono sognata di essere all'università e di avere 3 esami da dare entro gennaio.Mi presentavo al primo scritto e, nonostante lo studio feroce, mi vedevo costretta a ritirarmi(mai successo) causa impreparazione!!!Non vi dico la disperazione ed il nervoso!!!Ho ricondotto il tutto alla massiccia promozione del film "Immaturi", in cui il leit motiv è la scoperta da parte di quasi quarantenni dell'annulamento del loro esame di maturità.Meglio non vada a vederelo va..anche se Raul Bova meritava un po' di attenzione!;)
Finita la carrellata di cavolacci miei, torniamo al sodo, a quanto promesso.Vi ho lasciato sospesi con un secondi di pesce azzurro, ora vediamo l'accompagnamento che scelsi.La ricetta(che qui è abbastanza a caso, visto che non avevo le dosi precise) l'appresi al corso di cucina orgfanizzato dal mio capo al posto della classica cena di Natale.Inutile dire che, già mentre era in forno, il profumino di questa teglia ci distolse non poco dal nostro lavoro!In seguito mangiammo con gran gusto il tutto.E posso dire lo stesso di me&il mio boy a capodanno:una teglia fatta fuori senza ritegno!!!Non pensate ad un gusto forte:dopo la cottura avrete solo sapori delicati :D
NOTA IMPORTANTISSIMA:le cipolle cucinate così si digeriscono BENISSIMO!!!!olèèèèèèè
Messaggio dalla regia per Virginia:io, a differenza tua, ho pianto come una dannata ed ho fatto un aerosol di acido cipolloso...mi sganci il nome dello spaccino giarratanese??!

PATATE&CIPOLLE AL FORNO ALLA SENAPE
Quel giorno avevo disposizione:
una dozzina di patatine piccole(tipo novelle)bio
4 cipolle bianche(fetenti!!!) bio

3 cucchiaioni di senape media
mezza scodella di pangrattato
olio evo
sale

Per prima cosa lavate le patate, sbucciatele ed affettatele bbastanza sottili(io a mano, nonostante abbia la mandolina...la pigrizia..).Mettetele in una ciotola piena d'acqua.Pelate le cipolle ed affettatele, cercando un metodo per non piangere.Aggiungetele alle patate.Dopo una decina di minuti scolatele per bene. e mettetele in un'altra ciotola.Aggiun gete quindi la senape(potete abbondare),il sale, l'olio ed il pangrattato.Mescolate molto volgarmente con le mani, rimestando per bene(consiglio dello chef al corso...immaginate la scena di rimestare una razione per 15 in una mega boule...la mia collega, addetta a ciò, era zozza sino ai gomiti!!!).
Adagiate il tutto su una pirofila o oliata o coperta da carta forno.
Infornate e cuocete a 180° per 30 min circa, mescolando una volta.
Provare per credere, si abbinano a tutto!!!!
PC311873

20 commenti:

arabafelice ha detto...

Potrei mangiarmene l'intera teglia.
Peccato pero' che per farmele debba aspettare una sera in cui il marito non c'e'...non le sopporta :-)))

Virginia ha detto...

Hahahaha!
Saruz, la verità è che le cipolle me le hanno date direttamente in Sicilia a settembre...e le ho lasciate soccombere fino adesso.
Siccome pesavano più di un chilo l'una, la parte esterna è andata a farsi friggere, ma il cuore è rimasto bello.
Oh, prima avevo le nausee e non riuscivo proprio a vederle...che ce devo fà??
So però di aver commesso uno scempio...
Purtroppo a Milano neanche l'ombra...

Giusy ha detto...

Maviglioso!! Neanche tanto pesante!

Benedetta ha detto...

uuuh che bona!
io pure piango tantissimo con le cipolle, non conta che le tagli a mano o con la mandolina o con il tritatutto, piango lo stesso! ma sono talmente buone che vale la pena (anche se soffro proprio tanto!)
con le patate le faccio anche io ma con la senape mai provate, prossima volta ricetta tua! baci grandi

ps: io continuo a sognare di andare a fare l'ultimo esame dato!mamma mia che incubo!

Giò ha detto...

credo che l'unico metodo per non piangere sia munirsi di maschera da saladatore e non sarei così certa del funzionamento.....io adoro farmi enormi teglie di patate e cipolle anche solo così con con un pò di rosmarino, queste però sono davvero speciali.

astrofiammante ha detto...

queste credo riuscirei a mangiarle anch'io, vista l'aggiunta della senape....di solito preferisco fare come il marito di araba happy, me ne scappo e invito il gentil consorte a cambiare alcova ^______^

Onde99 ha detto...

Capisco bene come abbiate potuto divorarne una teglia: la gratinatura è così invitante che penso che potrei farla fuori anche da sola in un attacco compulsivo!

Bibi ha detto...

mi sembra spelndido......quanto alla digestione, bè, digeriamo anche i sassi tritati maritino ed io, indi ^^
ciao :)
B.

Raffaella ha detto...

E' proprio un bel contorno e non solo.....
La gratinatura è perfetta e l'abbinamento patate e cipolle, mi piace da morire!^_^
Bravissima,un bacio
Raffa

Taty ha detto...

Questi incubi universitari capitano anche a me ogni tanto...ah ah ah...:-)
Cmq la ricetta è una goduria!!!

LaGolosastra ha detto...

ohmammamsantachemeraviglia!
Da provare quanto prima, il tocco di senape mi intriga più che mai.

(che meraviglia l'idea del corso di cucina al posto della pesanterrima cena aziendale natalizia! Il tuo capo è un mito!)

accantoalcamino ha detto...

Non avrei problemi a mangiare tutta la teglia e sarei disposta anche ad andare a dormire al piano di sopra con la porta aperta :-)
Ello meglio di no, col lavoro che fa meglio di no ;-)
Bacio.

Vero ha detto...

Ecco questo è quello che farò! versando ovviamente tutte le mie lacrime!!
:)
il film Immaturi sta destabilizzando buona parte della generazione 30-40 :)

Vero

Lo ha detto...

uhh signur considerando che ho una sindrome da lunedì perenne ....per cui mi sento a sorpresa impreparata capisco l'ansia del tuo sogno!!! Ti emulerò: niente film, ma una grande teglia di patate e cipolle...ohhhhhhh yeah! un bacione

marifra79 ha detto...

Ma allora è stato un incubo!!!Fortuna che a me non è mai capito e spero non capiti mai!!
Le cipolle così me le mangerei volentieri anch'io!!!!!!!
Un abbraccio

Livietta ha detto...

Io affetto le cipolle con gli occhiali da laboratorio che mi ha regalato un'amica chimica!

Gunther ha detto...

è un bel contorno piuttosto originale mi piace per l'aggiunta della senape

ElenaSole ha detto...

buonissime!!! ho già provato questo piatto ieri sera, mi incuriosiva troppo l'abbinamento con la senape! riuscito e approvato da Maritino ^-^

Saretta ha detto...

Araba:ma sai che non hai effetti suul'alito?
Virginia:cavolo!Mi tocca andare in Sicilia allora!Tranquilla sei scusata.Ho chiesto al verduraro siculo di mia mamma ma, dice che costano tropo e nessuno le comprerebbe...solo perchè io&te non abitiamo nel paesello!!Baci
Giusy:zero!
Benedetta:io credo che la porssima volta metterò la maschera da snorkeling;)L'esame?Pensa che sono stata perseguitata per anni dall'incubo dell'esame di matematica all'università....bacioni
Giò:sarebbe da provare!Un bacitto
Astro:fidati che non si hanno effetti collaterali..e te lo dico io che odio gli effetti collaterali!!!
Onde:dici benissimo!
Bibi:beati voi!!!
raffaella:grazie cara!un bacione
Taty:ah, meno male che non sono sola....;)
Golosastra:vero che è stata un'idea fighissima quella del corso?Eppoi ho imparato sta ricetta golosissima..bacio stelaaaaaa!
Accantoalcamino:guarda che ello non corre rischi!Non si puzza ;)
vero:;)
Lo:brava, hai già trovato l'antidoto al mal di lunedì!!!baci
Marifra:non lo auguro a nessuno, è tremendo!le patate provale ;)
Livietta:geniale!!!!
Gunther:provale, sono davvero buonissime!!!
Elenasole:fantastica!!!Che bello avere un riscontro!Grazie!

Kitty's Kitchen ha detto...

Ciao Sara, era tanto che non venivo a salutarci accidenti!
Ammazza che incubo il sogno degli esami... Che ansia sarebbe venuta pure a me!
Però la ricetta mi piace parecchio, poi è un modo per usare quella senape che non riesco mai ad impiegare.
Un bacio

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...