lunedì 14 febbraio 2011

UN'IDEA NUDA E CRUDA

Buon S.Valentino cari!No, non sono impazzita nè convertita al consumismo...Non so che mi è preso quest'anno....non faccio resistenza a questa festa ma, voglio intenderla in senso ampio, come la festa di chi si vuole bene :)Via libera quindi agli auguri a tutte le persone che mi stanno a cuore, tra cui, voi, cari lettori!A dir la verità ricordo che, quando ero single, compravo i cioccolatini per gli amici, così eravamo tutti felici :)Quello a cui non aderirò mai è tutto il business dei ristoranti, che a peso d'oro, spacciano cene a mio parere ridicole...Ma, anche questa, è una mia spassionata opinione!
A parte questo sono felicissima per l'we appena trascorso, dai miei, con amiche di vecchia data, gli zii, i nonni...peccato sia durato un battito di ciglia.La cosa bella è il sorriso che mi ha lasciato, dopo tutto.E quindi, zero lamentele da lunedì e via con la ricetta saresca di oggi.
Inventata una sera quando avevamo voglia di farro, sì ma, come condirlo?
In frigo avevo un bel broccoletto bio che mi guardava e, ho desiderato preservarne il gusto intenso(avete mai assaggiato quant'è buono il broccoletto crudo?) e le proprietà.Un tocco mediterraneo e, l'idea si è rivelata eccellente.Vediamo se piace anche a voi.

FARRO AL PESTO DI BROCCOLETTO,TUTTO CRUDO

160 gr di farro decorticato bio
1 briccoletto
10 pomodori secchi
origano secco
olio di lino
olio evo

Mettete i pompdori secchi in ammollo con un dito di acqua.Cuocete il farro ad assorbimento e tenetelo in caldo.
Mondate il broccoletto, tagliatelo a tocchetti e mettetelo nel mixer con i pomodori secchi, l'acqua di ammollo, l'origano.Frullate sino ad ottenere una crema.Rovesciate il tutto in una scodella ed aggiungete un cucchiaio di olio di lino(che adoro), amalgamandolo.
DSCN0016
Condite il farro caldo con la salsa di broccoletto, impiattate e irrorate con un filo di olio evo.
DSCN0022

11 commenti:

Zia Elle ha detto...

Davvero niente male questa tua ricettina. Sono sempre restia a consumare il broccolo crudo ma questa versione la voglio provare, brava!

Benedetta ha detto...

Allora buon san valentino a te mia cara! Sono d'accordissimo con il non festeggiare, io al massimo se riesco vado alla fiera anche se ho tantissimo da studiare e non so se quest'anno riusciro' ad andare..io con il mio lui vado a cena in uno qualsiasi degli altri 364 giorni dell'anno, andare a cena stasera mi metterebbe una tristezza...un po' come la festa della donna! quindi ti abbraccio forte e buona settimana!

tepperella ha detto...

sano e saporito! che belli i week end a casa, ritrovare i parenti e le vecchie amiche! buona settimana e buon san valentino..anche io lo vivo come fai tu e quindi, perchè non festeggiare?

Gunther ha detto...

sai che è splendido la ricetta del pesto? anche olio di lino, non è molto usato ma non è niente male in gamba nelle scelte (come sempre)

Lo ha detto...

wow ma che ricettina sfiziosa e curata....mi hai incuriosita...con l'idea di questo pesto di broccolo! felice settimana un bacione

Alessandra ha detto...

L'olio di lino fa molto bene, ogni tanto lo compro, ma devo tenerlo in frigo e finisce che non lo uso mai tutto... era meglio quando i bimbi erano piccoli perche' glielo mettevo a crudo nelle pappine :-).

Infatti penso che vada proprio bene nelle cose tipo il tuo pesto.

I broccoli di solito li cuocio, ma il gambo lo mangio crudo, lo pelo e taglio a bastoncini, ha un sapore leggermente piccante come il daikon, buonissimo nelle insalate.

buona settimana

ciao

Alessandra

accantoalcamino ha detto...

Ciao bambola :-) Il pesto di broccoletti crudi e di verza cruda (rammenti le orecchiette? ) li ho scoperti durante l'ultimo incontro "venessian". Se capiti a Mestre fatti dire da Terry dov'è quel ristorantino vegetariano che è una favola....come le tue ricette :-)

accantoalcamino ha detto...

Ah Saré ne ho combinata una delle mie "capretterietibetane/informatiche e non posso risponderti da me..la borragine d'inverno (come il rabarbaro) si eclissa, poi, come per incanto in primavera rivedi i germogli.
Un consiglio, non buttare via la terra né il vaso, io l'avevo buttata nel giardino condominiale e l'ho trovata lì (la foto è proprio di quella :-D )
Conosci qualcuno che "informaticamente correct" che mi possa dare una mano? :-( Si accettano mail :-)

littledesserts ha detto...

Ti vorrei invitare al mio primo contest MANI NELLA MANITOBA, una raccolta di ricette con la farina manitoba...
http://dolciedesserts.blogspot.com/2011/01/primo-contest-mani-nella-manitoba.html
se ti va passa a dare un'occhiata... ti aspetto...

Onde99 ha detto...

Giuro che quando fai le presentazioni dei tuoi risotti etc con il coppapasta vado in brodo di giuggiole! Ma sì, alla fine San Valentino è un'ottima occasione per festeggiare, ricevere cioccolatini e stappare una bottiglia di spumante... perché rinunciarci?

Bibi ha detto...

sai che non l'ho mai festeggiato? però il tuo tuttocrudo è decisamente di ispirazione, e così strasera ho provato con orzo perlato ammollato per una giornata in acqua tiepida (cambiata diverse volte), e condito con cipollotto e pesto di canapa.....meraviglia :))
B.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...