lunedì 25 gennaio 2010

FORTE COME...RICOTTA!

Buon lunedì a tutti!Passato un buon weekend?Io sono andata in debito di sonno ma, mi sono divertita come una matta con le mie amiche bresciane e la nostra cricca di amici.Solo che...dopo aver timbrato i trenta, le ore molto piccole le fai anche ma, il giorno dopo le senti!!!Tuttavia Saretta era così felice e piena d'energia che ha resistito alla grande ed ha fatto un sacco di cosette ieri(le creazioni culinarie le vedrete...).Come volevasi dimostrare è lo stato d'animo che attiva!Evviva l'Amiciziaaaaa.
Dopo questo incipit incalzante di buon uomore(una volta tanto non ho fatto la "Mondaini", lamentandomi del tempo, del lunedì, etc etc etc), vado a presentarvi un piatto che non ha nulla di fantasioso di per sè ma, che con l'aggiunta di un ingrediente che vedrete usare in diverse preparazioni, diventa davvero gustoso.
Avete mai sentito parlare della RICOTTA FORTE?In lingua "originale" è detta "Ricotta 'scanta";è un prodotto tipico della mia amata Puglia e si presenta come una sorta di crema spalmabile molto rustica di profumo forte e pungente,come il sapore(spero di non bestemmiare a paragonare il suo gusto ad un erborinato come il Roquefort..)Con la differenza che questa mi piace ed il francese no..ndr).
P1201479
Che dite, chi la conosce?Cibouuuuuu, Cuochellaaaaaaa, Roccoooooo...
Questo meraviglioso prodotto è ottenuto col siero di tre tipi di latte(bovino, ovino, caprino).Di seguito vi riporto il procedimento di pruduzione, come trovato si internet...
Viene prodotta riimpastandola continuamente con eliminazione dei liquidi di scolo, e poi fatta maturare dentro a cassoni o orci di terracotta, al fresco, per alcune settimane, durante le quali assume il tipico sapore piccante dovuto alla proteolisi e alla lipolisi piuttosto spinta.Il siero viene scaldato a 70 gradi, viene aggiunto un 10% circa di latte di vacca , poi viene scaldato il tutto a 95 gradi e viene estratta la ricotta che affiora in superficie.La ricotta viene poi trasferita nelle fiscelle e spurgata per qualche ora, poi va trasferita nei contenitori di terracotta e dopo 3 giorni viene eliminato il liquido che si è separato, viene reimpastata e il procedimento continua finché la consistenza è cremosa al punto giusto.A questo punto la ricotta viene fatta maturare per 30 giorni a 9 gradi in ambiente umido, viene salata e viene fatta stagionare per altri 3-4 mesi nelle stesse condizioni.La ricotta forte viene poi confezionata nei classici contenitori di vetro o plastica.
Essendo il suo gusto molto deciso, è necessaria una piccola quantità per profumare e dare carattere al piatto, donando ricchezza anche a pietanze apparentemente povere.In attesa di provarla in un piatto tipicamente pugliese, ho lavorato di fantasia utilizzandola per creazioni tutte mie.
Iniziamo le danze con qualcosa di semplice per aprire la settimana, in coerenza con la mia amata stagionalità e la ricerca della purezza sei sapori.Seguiranno altre idee gustose ma, sempre leggere e nutrienti.In questo caso ho combinato la dolcezza delle verdure ed il carattere della ricotta forte.Volete seguirmi?

CREMA DI BROCCOLETTI&ZUCCA con RICOTTA FORTE
1 Broccoletto
1 quarto di zucca(la mia era piccina)
1 tazza di brodo con dado vegetale home made(poco salato)
1 cucchiaino di Carvi( utile per la migliore digestione e per conferire un profumo eccezionale, migliore del cumino!!!)
1 cucchiaio da the di ricotta forte
Crostini di pane raffermo tostato

Ho cotto le verdure a vapore, fatte a tocchetti e passate qualche minuto nel brodo con aggiunta di carvi e frullato tutto.Ho posto in una scodella da brodo, aggiunto la ricotta, mescolato per amalgamarla, aggiunto qualche crostino, chiuso gli occhi e..sognato la Puglia!!!!
P1201478

23 commenti:

Virginia ha detto...

-Premessa acida:
ad avere un profumo migliore del cumino ci vuole ben poco. lo ribadisco: il cumino sa di ascella.
Fine della premessa acida-
-Domanda intelligente:
dove cippalippa hai trovato questa bomba? Fichissima!
Fine della domanda intelligente ('nzomma...)-

Lisette ha detto...

era un pò che non mi facevo un giretto da te, caspita, sei sempre fonte di ispirazione! il carvi non lo conosco, indagherò.è vero dopo i trenta le ore piccole si sentono, eccome se si sentono!!

terry ha detto...

Cresciuta in puglia...la ricordo e l'amo...che delizia...buonissima mi sa in questa zuppetta!!!
bellissima ricettina!

terry ha detto...

Si cara sono la stessa Terry!
La Chiara è una cara amica!!!:)

baci!

Gio ha detto...

Iooo iooo la conosco!!! :-)) Salentina de fore e de intra...però la uso solo nella pasta, devo provarla altrove anche io!
[E poi il cumino è buonissimo]

Mimmi ha detto...

Mai sentita e mai la troveró qui (peró me la segno per le prossime incursioni in terra natía). Deve stare divinamente sulla tua signora zuppa :-)
Bacioni!!

P.S.: bellissimo anche il pesce in "bagno turco" ;-D

Luca and Sabrina ha detto...

Saretta, sei una forza della natura e adesso perlustreremo le varie botteghe dei formaggi alla ricerca della ricotta forte, che da come l'hai descritta sappiamo già che ci piacerebbe! Il cumino noi lo troviamo afrodisiaco, altrochè odore di ascella :-D
Ma tu dove hai trovato la ricotta?
Baciotti da Sabrina&Luca

Onde99 ha detto...

A parte che sono morta dal ridere nel leggere il commento di Virginia, che condivido in pieno, ma che ti devo dire, a me quel prof... odore lì piace, in cucina, non addosso alla gente, beninteso. Poi, ecco vorrei sapere anch'io dove si trova questa ricotta forte, spero non solo in Puglia... Per colmo dell'ironia, la parola che devo inserire per la verifica è "Trani"... un segno del destino?

Giò ha detto...

ma come, mi sono persa questa delizia pugliese?devo rimendiare con un altro viaggio al più presto!(tutte le scuse sono buone...)
concordo con Virgina sul cumino...hi hi

Federica ha detto...

ammazza che invitante!

Lo ha detto...

senti ma ora la mondaini la faccio io....ma dove la trovo io la ricotta forte qui all'estremo nord della piatta pianura padana??? che tristezza :(
un bacione mi piaci così carica di bella energia

lenny ha detto...

Meraviglia: non la conoscevo, ma mi metterò alla sua ricerca ....

Cuochella ha detto...

ta la conosco eccome! ma poi caschi a fagiuolo..in questi giorni la stavo cercando disperatamente a Milano ma non la trovo da nessuna parte, effettivamente è un prodotto non facile da apprezzare per via del suo odore e sapore così decisi..uffi ne avevo proprio voglia...sai che buona stemperata nel sugo di pomodoro per condire l apasta fatta in casa..mm mi viene l'acquolina!
poi si potrebbe fare anche in casa..basterebbe lasciare la ricotta a temperatura ambiente mescolandola più volte al giorno finchè non si inacidisce fino a diventare "forte"..ma devi saper convivere con l'odore..uu che nervoso guarda!!!

Alessandra ha detto...

Ecco, la ricotta forte non l'ho mai provata e m'incuriosisce molto :-)

A volte mi chiedo quante vite mi ci vorranno per provare tutte queste cose, e che peccato che non mi ricordi delle vite precedenti per poter mantenere anche i sapori in bocca! Vabe', faro' mio meglio per la vita attuale e una nota di cercare questa ricotta quando torno in Italia :-)

Sandra ha detto...

eccome se me la ricordo la ricotta forte! Qui da noi c'è anche il BRUSS, se ti capita provalo Saretta!
Intanto io adoro tutti i formaggi puzzoni, ecco, mi sono confessata!
un bacioneeeeee

Claudia ha detto...

mmmh, non la conosco ma figurati non conosco un mondo e mezzo di cose quindi non faccio testo ;)
ahahah
però la zuppa me la scofanerei oh! adesso dopo aver visto 4 post di zuppe ...mi sa che vado a farmene una mescolando un po' di tutto...speriamo bene ahahahah
***
baciuzzi
cla

Saretta ha detto...

Virgina:mamma che ridere mi hai fatto fare...effettivamente non sa di buono il cumino!!!La ricotta puzzona l'ho presa l'estate scorsa in salento(ha un data di scdenza lunghissima!)baci
Lisette:ben ritrovata!Il carvi è ottimo, magari l'hai provato nel pane di segale in Altoadige!sui 30 anni, sigh!
Terry:avevo capito bene allora!!!:D
ammazza quanti anni sono passati da che scoprii il foodblog attraverso la cuoca petulante!Pugliese d'origine anche tu?!Che meravigliaaaa!Amo la tua terra d'origine con tutto il cuore!bacione
Giò:ma quante pugliesi!!!Ecco con la pasta la proverò quanto prima!
Mimmi:cercala che ne vale la pena!hihihihibaci
S&L:che carina che sei Sabri!La ricottona l'ho presa in Salento!bacione
Onde:io preferisco il carvi ma all'odore di ascella non ci avevo pensato!Come sopra, acquistata in Puglia!bacioni ;)
Giò:partiamo?!io anche subitoooo!!!
federica:grazie!
Lo:tesora l'ho presa in puglia!Forse su internet la vendono però!Baci
Lenny:fammis apere!
Cuochella:eccola qui!!!L'ho presa in pUglia però!Devo infatti provarla con la pasta fresca ed il pomodoro, prenderò spunto dalla tua pasta!
Alessandra:la lista è lunga anche per me cara!Ed ogni giorno si arricchisce accidenti!Provala se puoi!baci
Sandra:il bRUSS?!Devo cercarloooooooo!!!!GRazie milel bacioni!

dada ha detto...

Già solo l'idea della ricotta forte mi piace e vogliamo parlare di questa zuppa? Grazie per la scoperta ;-)

miciapallina ha detto...

Be... Virginia e GG potrebbero andare a bracetto! Ascella pezzata permettendo!
eheheheheh

SArè.... io quasi quasi a casa tua mi ci trasferisco!
Mi porto dietro qualche barattolino di marmellata e arrivo!

nasinasigiàinviaggio

Virginia ha detto...

Azz...e io che speravo venisse da Milano!!

fiordisale ha detto...

ma dove caspita li hai trovati i tre sieri? madò che storia questa!Ogni volta che riesco a venitre mi ci perdo nei tuoi post!

Elisakitty's Kitchen ha detto...

mmh! Ma che chicche ci tiri fuori Saretta! Ho mangiato la ricotta forte in puglia e trovo che l'hai abbinata perfettamente a questo piatto. Bravissima!

Saretta ha detto...

Claudia:ma non preoccuparti stelina!L'iItalia è così ricca di pordotti fantastici che..non si finisce mai d'imparare!Bacione
Dada:grazie cara!smack!
Micia:acomodati pure cara, sei la benvenuta!!!bacini
Virgi:me spias beless!!!
Fior:cara quanto tempo, passa più spesso!Grazie, mi fa èpiacere che t'interessino i miei post!
Elisa:vero che è fotonica?Se lo dici tu che è un buon abbinamento..ci credo!Bacione

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...