martedì 29 aprile 2008

PROFUMO DI SICILIA...A MODO MIO

Ultimamente ho avuto poco tempo per spadellare ma, quando ho potuto, ho seguito le mie papille...indovinate che sapori mi sono venuti alla mente?I mediterranei ovviamente!Siciliani direi..Quella terra mi ha stregato letteralmente la visitai per le vacanze la scorsa estate..i suoi profumi, i suoi sapori, i colori...tutto stampato nel cuore e nella mente e...nelle papille!Questa ricetta racchiude 3 sapori tipici della Sicilia ed 1 "souvenir":finocchietto selvatico, arancia, pangrattato e..un bel pezzo di bottarga di tonno acquistata a Marzamemi(mangiare questa pasta ha avuto l'effetto-madeleine proustiano!)
In realtà intendevo cucinare della pasta fresca lunga(tipo troccoli), ma in frigo avevo solo le trofiette fresche..pazienza, buone lo stesso!Rimedierò la prossima volta, visto che questa pasta è sublime(almeno per me e per chi l'ha mangiata!)
Ah, questa ricetta la dedico a Lory, che attende paziente e sa dispensare consigli ( ;)) con una gentilezza tutta sua..Grazie!


PASTA con FINOCCHIETTO SELVATICO, ARANCIA &BOTTARGA di MARZAMEMI

250 gr di pasta fresca(preferibilmente lunga)
1 mazzetto di finocchietto
1 arancia
pangrattato
olio e.v.o.
Bottarga di tonno(di Marzamemi)

Mentre la pasta cuoce, in una padella(wok) fate appassire parte del finocchietto in olio evo e pangrattato(senza bruciarlo, magari bagnateil tutto con un po' di acqua di cottura della pasta).Lavate l'arancia con del bicarbonato e ricavatene zest con i rigalimoni;parte aggiungetele al finocchietto e parte conservatele per guarnire.
Sfumate il sughetto con del succo d'arancia spremuto.
Una volta cotta la pasta, scolatela, gettatela nel wok e saltatela(mettendo dell'olio a filo se risultasse troppo asciutta).Guarnite con le zest d'arancia tenute da parte ed il finocchietto rimanente.Mescolate il tutto, impiattate e grattuggiare abbondante bottarga su ciascun piatto(deve sentirsi bene il contrasto dolce-salato!)
Chiudete li occhi, assaggiate e...non vi pare di essere la Sicilia?Vabbè chi s'accontenta gode, dicono...;)

9 commenti:

Claudia ha detto...

buonaaaa,
tutta sicula è sta pasticedda
brava!
assaggino?
:D
bacetti
Cla

Saretta ha detto...

Assaggino?Un bel piatto direi!
bacino da un lombarda siciliana inside!
;)

max - la piccola casa ha detto...

moolto interessante, proprio in questi giorni sto leggendo un libro sulle frattaglia, e avevo intenzione di preparare la pasta con la bottarga, prover; con la tua versione!

la pasta della foto che tipo è? sembrano delle troffie lunghe

Saretta ha detto...

Hem sì max sono delle trofie fresche di grano duro che pensavo di cucinare col mio pesto(non è con basilico ligure sigh, ma lo faccio nel mortaio!).Ci vedo meglio pasta fresca di grano duro, formato lungo.;)
Prova e poi mi dici che ne pensi!

Pippi ha detto...

buona .....la Sicilia in tavola!!!
brava!!
un bacio Pippi

Saretta ha detto...

Grazie Pippi!Lasciami spendere questo we in Toscana e poi, spero di postare qcosa di toscanissimooooooo!!!Adoro anche la tua regione cara mia...come dire,se la litigano lei e la Sicilia!;)
Bacione

Lory ha detto...

PANT PANT PANT ekkilaaaaaaaaaaa sai sto assistendo una nipotina bisognosa :-))
Miiiiiizzegaaaaaa che piattino ;-))
Ah ecco anche tu trasferta Toscana ehhh,magia un ciaccino da parte mia se passerai da Siena,mamma mia che nostalgia ;-(

Saretta ha detto...

Hehe, zietta lory è pur sempre umana diamine!;)
Ho in saccoccia qualche piattino, li "uscirò" a breve!
bacioniiiii
PS:sìsì Toscanaaaaa, però Maremma...;)

enza ha detto...

mi sembra perfetta.
mala bottarga la prossima volta sarà quella di favignana, eh ;)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...