mercoledì 30 novembre 2011

SEITAN AUTOPRODOTTO E RICETTA GUSTOSA

Puf pant, siamo arrivati anche a fine novembre, ci credete?!Quest'anno è veramente volato questo mese che, generalmente non amo molto.Saranno le mille cose da fare, i libri letti, i fine settimana "che non ho letteralmente visto"...beh, siamo praticamente a dicembre e tra un po' si faranno i bilanci di questo anno in cui non ho avuto certamente tempo di annoiarmi ;)Hahaha.
Sono nel frattempo mi è spiaciuto non poter essere domenica scorsa sui Navigli al banchetto ma, è stato un grande successo!Ringrazio ancora  le ragazze per la solerzia e l'entusiasmo con cui hanno organizzato questa meravigliosa macchina della solidarietà, siete grandiiiii!
Nonostante la mia latitanza ad intermittenza  un giorno sono (finalmente) riuscita ho finalmente provato anch'io ad autoprodurre il seitan.Non che sia una gran consumatrice eh ma, era troppo tempo che volevo provare a farlo.Peccato che non avessi sotto mano(strano...) le istruzioni e mi ricordavo a spanne il procedimento.Mi chiedo se è colpa della farina che ho usato(0 bio) o di non aver lasciato in ammollo l'impasto per un po' che da circa 500 gr di farina ho ricavato un salamino di 150/200 gr, mah!In più ho consumato troppa acqua per i miei gusti.Sta di fatto che, premesse a parte, è venuto buonissimo(te lo confermo Michi!), e particolare con l'aggiunta di un'altra farina che avevo a casa.
Modestamente vado orgogliosa del modo in cui l'ho cucinato poi, era davvero gustosissimo!Amanti dei gusti orientali( e non solo), prendete nota!

SEITAN CON CANAPA SATIVA

500 gr di farina 0 bio
acqua
2 cucchiai di farina di semi di canapa sativa
1 fazzoletto bianco di cotone
1 cucchiaio di dado vegetale

Impastate la farina con acqua q.b., come se doveste fare il pane.Lasciate riposare il tutto per un'oretta.Riprendete la pagnotta e cominciate a "lavarla"sotto acqua ferdda, sinoa  che se ne sarà andato tutto l'amido e vi troverete in mano solo la maglia glutinica(magari mettete in ammollo la pagnotta per agevolare il processo).Impastate quindi il glutine con la farina di canapa e formate un salamotto che richiudetere in un fazzoletto e fare cuocere per un15 minuti nel brodo fatto con il vostro dado vegetale casalingo.Togliete il salsicciotto, spacchettatelo, fatelo raffreddate e tagliate a fette. DSCN1397

Ecco, ora siete pronti per sbizzarrire la vostra fantasia e cucinarlo come più vi gusta.Io ho fatto un buonissimo

SEITAN ARRICCHITO CON CANAPA CON SPAGHETTI DI CAROTA E GERMOGLI

Seitan autoprodotto (circa 150 gr)
1 o due carote grandi bio
100 gr di germogli di soia
un pezzo di radice di zenzero
mirin(liquore dolce jap)
tamari bio
origano
olio evo

Semplicissimo.Mondate le carote e ricavatene degli spaghettoni con l'apposito temperone(sennò tagliatele con la mandolina  o a rondelline).Scaldate un filo di olio evo nella wok e fate rosolare le verdure aggiungendo l'origano, un po' di tamari(occhio che è salatissimo), mirin.Aggiungete il seitan tagliato a tocchetti ed un filo di acqua e fate andare un po'.Sbucciate lo zenzero, tagliatelo a pezzetti e mescolatelo al resto, facendo cuocere per altri minuti.Coprite e, possibilmente lasciate riposare una  notte.
Gustatelo con riso basmati o con quello che più vi garba :)
DSCN1401 DSCN1400

12 commenti:

Serena ha detto...

La tua ricetta piove come manna: ho del seitan che non so come utilizzare. Mi ha stupita il procedimento, che serve ad eliminare l'amido e a conservare solo la massa glutinica, perché il mio seitan è gluten free e mi chiedo, allora, come sia stato possibile realizzarlo. Mi informerò!

Afrodita ha detto...

Ma con tutte le cose che hai da fare ti autoproduci pure il seitan? :)) Il piatto finale è davvero appetitoso, "orientaleggiantemente" parlando ;)) Baciotto stella, Cat

stelladisale ha detto...

è un po' che non lo faccio e confesso che ultimamente lo compro addirittura già cotto! :-) quello alla piastra è così buono! e comunque gli ingredienti sono quelli che userei in casa io per cui vabeh baci

fantasie ha detto...

nON POSSO PROPRIO MANGIARLO, ma non sai quanto mi piacerebbe provarlo...

sara ha detto...

è da tanto che vorrei provare a fare il seitan, ma tutta quell'acqua per il risciacquo, tutta quella lavorazione, la cottura lunghissima, per ottenerne un salsicciotto e basta mi frenano. Ora ho preso il glutine, in pratica non devo sciacquarlo ma cuocerlo direttamente (mah!!).... mi sa proprio che lo farò con la tua ricettina orientale, molto invitante!

Milen@ ha detto...

E' una preparazionme che mi affascina, ma non ho mai provato a farla da me ...

.B. ha detto...

io il seitan l'ho fatto diverse volte e poichè non mi viene bene, ho deciso che per le poche volte in cui mi viene voglia di mangiarlo lo compro ^^

ciò non toglie che la tua ricetta possa provarla anche con il seitan acquistato :)
Bibi

accantoalcamino ha detto...

Ciao saretta, l'ho visto in vari post ma mi dava l'impressione di una "mappazza", al natura si,un pò meno ma sempre "mappazza", il tuo ha un aspetto così...così..così..morbido e rassicurante, ciao strucoleta :-)

astrofiammante ha detto...

Qui una volta ho preso il seitan e giusto per finirlo me lo son dovuto mangiare tutto io .....non è cosa, ma i complimenti per il tuo homemade te li lascio con un saluto e un baseto.

JAJO ha detto...

Mi perdoni se continuo a preferire due fettuccine col ragù o una bella carbonara ? :-D
Brava, immagino la soddisfazione (anche io, quando ho preparato la mia prima ricotta home made, ho provato quasi..... un senso di onnipotenza hahahahaha)
Complimenti e... in bocca al lupo già da ora per il 2012 ! :-D

Alessandra ha detto...

Bravissima! La farina di canapa sativa non la conosco, che sapore ha?

Ciao e buona domenica
Alessandra

accantoalcamino ha detto...

Ciao Saretta, passo per un salutino :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...