martedì 1 marzo 2011

DUE FILM, DIVERSI OSCAR...

Anche oggi ho vinto una degnissima giornata-pacco, che mi ha regalato occhi dolenti e l'alinazione totale.Fortuna che il corso sul nuovo aggeggino che verrà installato sul mio PC è finito, sapete poi quanto io sia tecnologica vero...
Esclusi gli affari miei(di cui non so quanto v'importi francamente), oggi niente pappa ma due parole in croce per un consiglio spassionato:ANDATE AL CINEMA!
magari scegliete il giorno con la riduzione, utilizzate tessere varie ma, andateci.
Negli ultimi due fine settimana ho avuto la buona idea di andare a vedere due film, che hanno avuto molti risconti a livello di Golden Globe ed Oscar, con mia grande soddisfazione...Direte voi,"ma a te che viene intasca"?Niente ovviamente, sapete che qui non ci sono dietrologie o cose imboscate.E' un invito a vedere due film davvero ben fatti, recitati magistralmente, con fotografia e scenografia veramente bellissime.
Il primo ha vinto tra i vari Oscar quello dell'attore protagonista, il secondo quello di miglior attrice protagonista.
Colin Firth lo adoro.Sarò strana ma a me Brad Pitt e tanti bambolotti USA non hanno mai entusiasmato.Colin invece...Alto livello.E devo dire che ora, con qualche annetto in più, il suo livello di recitazione è notevolmente aumentato di intensità e pregio( cosa che si intuiva già ne"La ragazza con l'orecchino di perla"..).Ne "Il discorso del re" interpreta il balbuziente futuro re d'inghilterra che, grazie all'aiuto di un paziente ed eccezionale logopedista(figura straordinaria anche nel film), riesce a superare l'handicap per poter parlare al suo popolo durante la seconda guerra mondiale.Una figura complessa, difficile da interpretare, che sdogana un reale come uomo uguale agli altri, con le sue debolezze, le difficoltà ed una famiglia normalissima(intendo solo la moglie e le figlie..).Un capolavoro che, vorrei tanto rivedere in inglese, perchè credo riuscirei ad apprezzarlo ancora di più.

Il secondo film "il cigno nero" ha vinto l'Oscar come miglior attrice protagonista, Natalie Portman.
Eccezionale.Il modo in cui è entrata nei panni della protagonista, in cui ne ha mostrato la fragilità, le ossessioni, la psicologia allucinata...non avrei altre parole.Una recitazione in cui si percepisce appieno il duro lavoro fatto.Una ragazza giovane ma, credo tra le migliori attrici in circolazione.Un film un po' visionario, con una carica emotiva fortissima, descritto da alcuni quasi come un thriller...Io l'ho trovato davvero bello, perfino al secondo septtacolo dopo una giornata pesante.Vedere adesso Natalie addolcita ed ancor più splendida per la maternità, vi farà capire cosa è stato preparare quel film!

Ah, se è vero che dietro ad un grande uomo c'è sempre una grande donna...Colin ha sposato un'italiana, di quelle giuste però ;)

Buona visione!

14 commenti:

Lo ha detto...

mamma mia cara Saretta...io sono proprio messa male con il cinema...non riesco più ad andarci...non riesco più a stare lì seduta...non riesco a concentrarmi e lo so che mi perdo delle bellissime storia...mannaggia a me e un super abbraccio a te!

Benedetta ha detto...

ghghgh...ti devo dire una cosa. non vado al cinema da..bo.non me lo ricordo proprio. mi sa che ultimo ci ho visto avatar, non ci volevo nemmeno andare, capirai sti mezzi alieni e poi con quegli occhiali per il 3d fastidiosisssssimi. E invece l'ho adorato, tu l'hai visto? E insomma questo cigno nero vale la pena dici eh? Se lo dici tu,ci credo, lo vedrò. Sull'altro non ti prometto niente.....

Alessandra ha detto...

A dire il vero io sono una di quelli che guarda solo film artistici con sottotitoli, e se possibile vecchi, in bianco e nero. Insomma, una fan di Kurosawa!

Il resto dei film me li vedo in aeroplano, una media di sei per volo, visto che non riesco a dormire. La maggior parte mi deludono, ma almeno posso dire di averli visti e non mi sento un'alienata sociale.

Brad Pitt mi fa morire, e anche Robert Pattison, i miei uomini ideali! Colin mi andava bene per Darcy, e poi basta, te lo lascio tutto Saretta, visto che tu mi lasci Brad!

Gli occhialini? Io non vedo 3D, ho la visione doppia e con me non funzionano! Preferisco andare a teatro!

Kitty's Kitchen ha detto...

Grazie per le dritte. Io invece amo il cinema! Quindi seguirò il tuo consiglio dato che anche sul 3d ci troviamo d'accordo!
Un bacione

Onde99 ha detto...

Scusa, tesoro, sono un po' tarda, ma non riesco a capire di che film parli... mi sono persa i titoli per strada? Il tuo link rinvia a un elenco infinito...

ElenaSole ha detto...

il cigno nero mi ha sconvolto per la bellezza, degna e ottima interpretazione della Portman, però sono uscita dal cinema un po' sconvolta, proprio perchè lei è stata veramente divina e ha reso il tutto molto reale!lo consiglio pure io!!
E.

Jasmine ha detto...

Love, love, love Colin Firth!! :)
Il film era bellissimo, ma voglio rivederlo in inglese, che dev'essere ancora meglio! :)
Un abbraccione
J.

JAJO ha detto...

Concordo in pieno (e avrei dato l'oscar per i migliori attori non protagonisti alla moglie di Giorgio VI e al logopedista: fantastici !)
Devo dire che quest'anno sono "andato bene" al cinema: tutti film da ricordare, dai più leggeri "Immaturi" (delizioserrimo :-D) a "Figli delle stelle" o "Benvenuti al sud" fino al "Discorso del re" e "Il cigno nero" che vogliamo andare a vedere :-D
Voliamo al cinema !!!

Claudia ha detto...

sono due dei film che desidero vedere, ti ringrazio per la segnalazione :*
ciao biddazza
cla

.B. ha detto...

Il Cigno Nero è nella mia lista spero di andarci la prossima settimana quindi grazie per la recensione :))

Credo tu l'abbia già ricevuto, ma ti ho comunque lasciato un premio da me :)
B.

Luca and Sabrina ha detto...

Siamo felici che tu abbia apprezzato Il cigno nero, che anche a noi è piaciuto moltissimo. Natalie Portman è stata straordinaria, la riteniamo una delle migliori attrici in circolazione. Non siamo ancora riusciti ad andare a vedere Il discorso del re, invece, ma contiamo di farlo questo fine settimana. D'accordo con te su Colin, è un grande. Brad Pitt come uomo non mi è mai piaciuto, tutte gli svengono dietro e lo citano come modello, ma a me non ha mai fatto questo effetto. Meno male che non sono l'unica!
Bacioni da Sabrina&Luca

accantoalcamino ha detto...

Ciao Saretta, eccomi a "casa" :-) io non vado quasi mai al cinema, dovrei andare di pomeriggio come quando ero "fanciulla".
Alle 20 o giù di lì me cala la palpebra e conoscendo l'effetto soporifero del cinema & Co.sarebbero soldi e tempo sprecato..io aspetto tutto su Sky, anche se poi il film è già demodè.
Buon fine settimana..in relax mi raccomando :-)

Saretta ha detto...

Cari!Vedo che il cinema è visto da molti come luogo d'abiocco..ehehe anch'io ho trascorso periodi simili!preceduti da periodi fatti di film d'essay al secondo spettacolo, non vi dico!Io non ho Sky e mi schiodo da casa allora ;)
Mi è piaciuto sentire i vari pareri, trovo sia davvero interessante!
per onde:scusa, avevo scritto solo il tutiotolo de "Il discorso del re", scordandomi de "Il cigno nero", rimediato!
Un bacione a tutti

yari ha detto...

Visti entrambi, e li ho entrambi amati molto!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...