lunedì 15 marzo 2010

PIATTO FAST PER GODERSI UN DOPOCENA SLOW

Buongiorno a tutti!
A Milano splende il sole da sabato;un sole tiepidino accompagnato da un'aria frizzantina che scaldano e ritemprano le guance.Il classico tempo che ti fa venire voglia di accantonare i piumini(leggasi "bruciare" visto che non li sopporto più!!!),e togliere le calze(fatto, anche se i collant non li ho praticamente mai portati...).E' un invito alla SBEFANIZZAZIONE, la riscoperta delle nostre graziose sembianze umane, lasciando(per quanto mi riguarda) strati d'indumenti che non ti fanno sentire esattamente Elle Mc Pherson(non che mi senta tale anche adesso neh, però l'aurostima è cresciuta un po').Un raggio di sole, una coccola al proprio ego, l'aria che preannuncia la rinascita..ci siamo finalemente o è solo un abbaglio?Lo spero tanto, pensano a quanta energia mi dona la stagione alle porte, con le sue prospettive, la sua carica di novità.
Il mio we è stato in compagnia della mia famiglia, gustando l'atmosfera calda del focolare resa ancora più dolce da una giornata primaverile.Se non è felicità questa...

E non ci poteva essere giornata più bella per celebrare la "Quinta giornata della Lentezza".Purtroppo l'ho saputo un po' in ritardo..a saperlo non avrei fatto quelle 300 cose prima di arrivare in ufficio!Pazienza, io sono del partito"meglio non rimandare a domani, ciò che puoi fare immediatamente", salvo quando sono alla frutta ;)
Per permettere quindi a voi di godere mollemente di una serata all'insegna dell'adagio, vi suggerisco una pasta, sorella dello sformato precedente che mi è piaciuta tantissimo.Utile in caso di malessere, frigo che piange, voglia di coccole e leggerezza.Che volere di più?

SPAGHETTI GRATINATI ALLA RICOTTA IN COCOTTE
Per due
Un mazzo di spaghetti(mi regolo sempre ad occhio)trafilati a bronzo
125 gr di ricotta
noce moscata
1 cucchiaino da the di farina
pecorino grattuggiato
olio evo

Mentre fate cuocere gli spaghetti preparate un finta besciamella stemperando la ricotta con l'acqua di cottura della pasta, aggiungendo con una frusta la farina e la noce moscata:otterrete una cremina densa(aggiustate con la farina al limite) che terrete da parte.
Oliate una coccottina/pirofilina e cospargete con pangrattato.Scolate gli spaghetti, conditeli con la finta besciamella ed una spolverata di pecorino.Infornate a 180° per 15 minuti.
P2181480
Ed ora..rilassatevi!

21 commenti:

Alem ha detto...

anche qui a Roma, si comincia a sentire il profumo della primavera.
Quetso piatto è una vera coccola!

Luciana ha detto...

Che bello anche da me sta arrivando la primavera!!! oggi c'è il sole!!! uaooo...questa cocotte è sfiziosissima!!!! un bacione

Giò ha detto...

buttare le calze per me è ancora presto,temo l'ibernazione dei miei piedini...però scatta la bici! adoro la pasta con la ricotta, io la faccio con le erbe aromatiche ma l'idea di farla gratinare è proprio bella, domani sera la provo!

manuela e silvia ha detto...

Ciao! ehi..neppure noi sapevamo di questa giornata! utile...visto che siamo proprio sempre di corsa!!!
ottimi questi spaghetti!! semplici e così gratinati devono essere una meraviglia..da gustare con calma!
un bacione

terry ha detto...

Ah manco io lo sapevo...sarebbe stata la mia giornata insomma!:)
al lavoro adorano chiamarmi bradipo woman...hihihi... il fatto però è non tanto che son lenta...ma che non mi agito mai...e affronto ogni cosa con calma...credo questo un pò spiazzi!:)
soprattutto se con la mia lentezza poi finisco per far le cose prima degli altri!!!:)))
w i bradipi, w la vita presa con serenità e amore e voglia di fare...senza esagitarsi!:)

...io con calma...ora mi gusto sti spaghetti (magari davvero!!!) ottima ricettuzza tesoro!
baci baci

Onde99 ha detto...

Ma davvero oggi era la giornata della lentezza... ci credi che da stamani ho: lavato la cucina, lavato il corridoio, lavato la camerina, lavato me (con tutti i capelli), quando torno devo ritirare il bucato... se facessi le cose con lentezza finirei domattina... Però uno spghattino gratinato come ci starebbe, mmmmhhh....

Saretta ha detto...

Alem:chissà che bella Roma!grazie Ale
Luciana:grazieeee
Giò:bici, calze, insomma tutto ciò che fa primavera va bene:)La prox volta la provo come la fai tu!bacione
M&S:a chi lo dite ragazze..grazie mille
Terry:ma tu sei il mio mito terry!Avessi io al tua pacatezza.Io ho molto senso pratico e faccio el cose velocemente ma non sono un bradipo di temperamento accidenti!Vabbè ci si compensa:)bacione tesoro
Onde:io pure ho fatto colazione, pulito casa, preparato il pranzo e preparato me per uscire...siamo ragazze multitask che ci dobbiamo fare ;)bacio

sabrine d'aubergine ha detto...

Molto carina l'idea della finta besciamella di ricotta... te la copio! Grazie per l'idea (pasta in cocotte compresa, s'intende...).
A presto!

Sabrine

da Sergio ha detto...

Mi hai fatto venire un sacco di idee in una botta sola!
Grazie!
Sergio

Alessandra ha detto...

la finta besciamelle di ricotta e a acqua della pasta e' proprio interessante. Te la sei inventata tu?

buona lentezza

A.

Benedetta ha detto...

oddio che fame che mi ha fatto venire la foto degli spaghetti gratinati..anche io aspetto che il sole si stabilizzi ma lo sai che tra poche settimane si allungano le giornate di un'ora? dai dai che ci siamo!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Credo di averla festeggiata a dovere la giornata della lentezza, pur non sapendo della sua esistenza! Ieri non ho proprio carburato.
Non ci voglio sperare, ma per giovedì qui sono previsti 19 gradi. Era ora.
Faccio spesso la pasta alla ricotta, ma non ho mai pensato a gratinarla. Ottima idea.
Baci
Alex

Lo ha detto...

si si festeggiare la primavera con la lentezza è meraviglioso...perchè se ci pensi la primavera esplode ma quanto tempo ci impiega a prepararsi? Mi piace tanto quest apasta ....e ho una ricottina di capra...e un pranzo da preparare! un bacione

Gunther ha detto...

beh dai meglio il dopocena slow, ho dimenticato anche io che era la giornata della lentezza

Lisette ha detto...

che ideona questa besciamella leggera! brava!!

Saretta ha detto...

Sabrine:grazie a te cara, un piacere!
Sergio:molto contenta!:D
Alessandra:sìsì farina del mio sacco!;)
Benedetta:non vedo l'ora!!!Che bella la primvera!Bacione
Alex:brava!Io pure una fatica a carburareultimamente...;)
Lo:hai ragione, la si attende così tanto sta benedetta primavera..noi poi, non è vero?Bacione grande!
Guthre:non è mai troppo tardi per riposare no?
Lisette:grazie cara :)bacio

Maurina ha detto...

Una cosina semplice ma gustosissima... bell'idea la finta besciamella con la ricotta. Me ne ricordero'... grazie - Maura

Cuochella ha detto...

la pasta gratinata al formaggio è una delle cose più buone che esista al mondo!
poi la tua non deve essere nemmeno tanto pesante visto che hai usato la ricotta.

ps. quanto ti do ragione sulla questione primavera=incremento autostima :p
io tutto l'inverno l'ho passato con un eschimo che mi faceva sembrare un palombaro :s

pps. grazie per il tuo commento, mi hai fatto molto felice :)

Alem ha detto...

Ho rifatto e postato la tua "finta besciamella".
E'stata un successone, anche se come al solito (parole di mio marito!) ne ho fatta troppo poca!

JAJO ha detto...

Bello e buono il "finto piatto" :-D
Ma dai: non ci credo che hai festeggiato almeno un pezzetto della Giornata della lentezza ! Vabbe'... l'ho fatto io anche per te hahahahaha

Saretta ha detto...

Maurina:benvenuta!Spero aprrezzerai anche tu questa furbata!
Cuochella:ma gioia grazie a te!é davvero un piacere interagire con te :)smackete
Alem:felicissimaaaaaaaaaaa
Jajo:hem..sìsì la sera dopo cena ho polleggiato ;)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...