mercoledì 9 dicembre 2009

POSTA LA PAST@..anch'io!

Chi frequenta da un po' la blogsfera, saprà benissimo che il numero di contest con o senza premio è cresciuto esponenzialmente.Alcuni bellissimi ed interessanti, altri meno( de gustibus ovviamente..), è un'impresa star dietro a tutti, roba da prendere l'aspettativa!
A qualcuno ho pure partecipato, e non sono nemmeno stata inserita nel pdf finale(sigh!Faceva così schifo il mio pesto?!), ma tant'è, sono sportiva e dò alle cose con il giusto peso ovviamente!
Quando ho messo gli occhi sul concorso promosso da Lydia e Giovanna di Tzaziki a colazione,in collaborazione con Pasta Garofalo( la mia preferita),la mia reazione è stata nettamente diversa dal solito.POSTA la PAST@ mi ha attirato come Winnie the Pooh col miele...ho cominciato a far girare il criceto mentale a manetta, del tipo che ho faticato ad addormentarmi una sera ,pensando a cosa creare.Ho passato in rassegna mentale le varie cucine regionali che conosco e che amo, cercando quello che potesse essere il mio piatto.Metteteci poi che sono un filo talebana sul fatto della stagionalità, e vi ho detto tutto.Trovare una pasta della tradizione da rivisitare(requisito del concorso) che rispettasse anche la stagionalità(mio imperativo categorico), mica è stata un'impresa facile...
Se scorrete le mie ricette di pasta che stanno sotto l'apposita etichetta, notere che prediligo due case, e la Garofalo è la mia preferita in materia di pasta secca.Da quando ho scoperto i formati integrali e bio, la passione si è accesa ancora di più.Chi mi segue, saprà che la Garofalo ha contribuito inconsapevolmente a farmi amare la pasta, grazie alla complicità del mio ragazzo, devoto alla Garofalo.Prima del magico incontro la pasta non mi ha mai attirato, nè ho mai sentito la sua mancanza.Quando ho gustato Garofalo però, ho cambiato idea, e sono diventata italiana al 100% ;)
La sua consistenza, la sua resa in cottura, la sua incredibile ruvidezza, rendono questo prodotto qualcosa di unico, anche con il sugo più semplice:se la materia prima è di qualità(la pasta), non servono molti fronzoli.
Fu così che, a seguito di elucubrazioni continue durate 2 giorni(con tanto di nulla osta della Michi..), è nato questo piatto rubato alla tradizione ligure..Non me ne voglia nessuno degli amici di Ponente e Levante, le varianti della "Sarsa de noxe" sono diverse;ho scelto a maggioranza, variando poi alla mia maniera, sposando il sugo delicatissimo in un perfetto abbraccio con la ruvidità delle Mafalde corta integrale...Amore al primo assaggio!Il tocco della maggiorana ha conferito una punta di freschezza che ha armonizzato pienamente il piatto.
Ai giudici la parola!

Qui di seguito gli ingredienti classici della "SARSA de NOXE" e, successivamente la mia ricetta:

Gherigli di noci
pane raffermo
prescinseua
latte per ammollare il pane
aglio
maggiorana
olio evo

MAFALDA CORTA INTEGRALE al SUGO DI NOCI con VARIAZIONE CAPRINA

per due
160 gr di Mafalda corta integrale Garofalo
10/15 noci intere non trattate
2 fette di pane integrale casalingo fatto con pasta madre(raffermo)
1 vasetto di yogurt di capra bio
1 mazzetto di maggiorana fresca
2 cucchiai di pecorino grattuggiato
olio evo
sale

Per prima cosa spezzetate il pane e mettetelo ad ammorbidire nello yogurt.Pestate quindi nel mortaio i gherigli delle noci, con il dovuto giro di polso..Aggiungete quindi la maggiorana e pesate anche quella.
Una volta ammollato il pane, schiacciatelo sbriciolandolo con una forchetta, amalgamandolo allo yogurt.Aggiungete quindi il pesto di noci e maggiorana, il pecorino, un cucchiaio di acqua di cottura della pasta, un filo d'olio(potete ometterlo viste le noci)e mescolate.Scolate la pasta, conditela col sugo e completate con un giro di olio evo delicato, come quello ligure(ovviamente!)
PC031444
Buona PAST@ a tutti!

16 commenti:

Monique ha detto...

bona! anche io ce la devo fare, almeno per questo...sono sempre in ritardo su tutto mannagg!

Monique ha detto...

uh uh prima!

manu e silvia ha detto...

Davvero da provare questa variante con lo yogurt di capra! intyrigante..ma forse per il suo sapore...è quelloc h emeglio si abbina!
bravissima!
un bacione

Mimmi ha detto...

E brava signora mia, anche stavolta ti sei difesa bene!!!

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Saretta sei troppo forte!
Il condimento questo primo è eccezionale!

Giò ha detto...

devo dire che anch'io mi sono arresa alla garofalo, non c'è niente da fare
le mafaldine integrali mi piacciono da morire e il tuo sughetto alle noci è proprio perfetto per l'occasione, anzi te lo copio però con il timo fresco, la maggiorana fresca non la trovo molto facilmente e la piantina è defunta!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

nn conoscevo questo contest e da vera pasta-dipendente mi faro coinvolgere sicuramente!!ottimo il tuo piatto davvero gustosissimo!!baci imma

astrofiammante ha detto...

brava Sarèèè, bella e buona la tua variante, mi incuriosisce parecchio, bacio!

Lisette ha detto...

m e ra vi glio sa!! e anche il libro che hai postato poco tempo fa, lo voglio!! ;)))

Virginia ha detto...

Saruz, sai che la maggiorana è forse l'unica erba che non amo? Per me sa un po' di sapone...mah!
Ciò detto, quella cupolina di mafaldine con il ciuffetto finale mi ha fatto venire una voglia incredibile...che sia giunto il momento della riconciliazione??

dada ha detto...

Anche a me piace molto quest'iniziativa, permette di rivedere, riviaggiare anche con la fantasia. E' questa è buonissima, saporita perfetta per queste temperature

Saretta ha detto...

Monique:hehehe!
M&S:Grazie ragazze, il sapore è buoissimo!
Mimmi:la ringrazio tesora!baci
Elisa:tu sei troppo carina invece, grazie!smack
Giò:da provare anche con il timo, bella idea!baci
Imma:brava!bacione
Astro:grazie devi porvarla!
Lisette:che carina..lo sapevo ti sarebbe piaciuto il libro!bacioni
Wiggi:devi provare la mia maggiorana coltivata sul davanzale;)Provala ti conquisterà!baci
Dada:Se poi pensi che le noci sono iper salutari...;)bacissimi

miciapallina ha detto...

Bella Saretta!
Per me postare sta diventando sempre più difficile.
In ufficio siamo sotto controllo (ma è una lunga storia) e a casa... be, a casa in queste ultime settimane siamo sovraffollati.
La mamma dopo l'operazione, mio fraatellone alla ricerca di lavoro e noi due... che usciamo all'alba e rientriamo all'ora di cena!
Il tempo libero è un sogno...
Anche la cucina ... non è proprio mia del tutto....
Ma a questo contest della Garofalo vorrei proprio riuscire a partecipare... ho vissuto a napoli... vogliamo parlarne?
ehehehheeheh

Anche se, dopo aver letto la tua ricetta e alcune altre, mi sa che sarà dura!
Durissima!!
Vabbè.... proviamoci!

Sei fortissima!

nasinasi ronronanti

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Questo è davvero uno dei contest più carini. A Zurigo ho fatto incetta di pasta Garofalo, qui infatti non la trovo. Purtroppo non ce la faccio a partecipare, ho le batterie scariche e la partenza è imminente.
Ma mi godo in foto queste tue mafaldine alle noci, stuzzicanti!
Un abbraccio
Alex

JAJO ha detto...

Mmmmmhhhhh, che gusto, Sara !!
Troppo buona !! Ed ho scoperto che abbiamo usato lo stesso formato: so' troppo buone le Mafaldine !!! :-D
In bocca al lupo !!!

Vale ha detto...

così cremosa... no si può proprio resisterle!!! complimenti per il blog!! a presto

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...