venerdì 25 settembre 2009

GLI AMICI DEI NAVIGLI.UN'OCCASIONE PER TUTTI!

Dopo avervi tediato con le mie sperimentazioni edi miei paciughi, termino la settimana e mi congedo per l'weekend presentandovi una cosa molto interessante(a mio parere).Di certo, quelli che abitano a Milano si sentiranno maggiormente coinvolti ma, per l'ampiezza ed il prestigio dei vari progetti, sono certa sensibilizzerà tutti quanti voi.
Mi preme segnalarvi questa cosa per diverse ragioni:innanzitutto trovo estremamente nobile la causa e l'oggetto delle attività; chi si adopera( e vi assicuro sono persone davvero in gamba che mettono tanta passione in quel che fanno) è un'associazione senza scopo di lucro; è occasione per far conoscere strutture dimenticate e dar loro nuova vita.
Volete scoprire di che si tratta?


Avete mai sentito parlare dell' Associazione Amici dei Navigli?No?
Visto che non vi sono parole migliori di quelle che riporta il loro sito http://www.amicideinavigli.it/index.htm, vi riporto la presentazione:

"L’Istituto per i Navigli Associazione Amici dei Navigli è un’associazione culturale, non a scopo di lucro, che si occupa del recupero e della valorizzazione delle vie d’acqua interne, con particolare riferimento al sistema dei Navigli, considerato patrimonio collettivo di inestimabile valore.

Le finalità dell’Istituto Associazione vengono perseguite attraverso studi e progetti sui possibili usi delle vie d’acqua interne, quali la navigazione, il recupero energetico, l’itticoltura, l’irrigazione, la valorizzazione ambientale e monumentale, lo sviluppo turistico, didattico e culturale.

A questo proposito l’ Istituto Associazione offre agli studenti universitari un supporto per lo svolgimento delle tesi sui Navigli e mette a disposizione la propria biblioteca.

L’ Istituto Associazione ha un obiettivo molto ambizioso: il ripristino della navigazione da diporto e passeggeri dal lago Maggiore alla laguna di Venezia, ottenendo così un canale navigabile che colleghi la Svizzera al mar Adriatico. Riattivare l’idrovia Locarno - Milano - Venezia significa proporre un nuovo itinerario e una nuova dimensione di “viaggio” al turismo internazionale.

L’Associazione organizza periodicamente eventi, quali: discese dimostrative in barca, feste danzanti, presentazioni di pubblicazioni o filmati sui Navigli, convegni e gite sui Navigli."

Interessante vero?Quanti di voi sanno che Milano un tempo una città simile ad Amsterdam?Vi ricordate alcuni passi dei Promessi Sposi, e le descrizioni di Milano?
Pensare a come abbiano ridotto una città che si crede una metropoli senza averne nè la capacità nè le strutture, di come abbiano soffocato canali, cementificato qualunque cosa, di come non abbiano prestato attenzione a preservare il verde...beh, fa male.Specie se si abita in questo luogo.Se spostiamo la lente più lontano, vediamo che lo scempio è stato esteso in gran parte del nostro territorio, mutando sensibilmente e violentando la morfologia del paesaggio.
Pochi o nessuno si è posto il problema delle conseguenze che lo "sviluppo" senza criterio avrebbe portato con sè.

L'Associazione ha invece ben presente la situazione attuale; da molti anni si sta battendo per dar voce a molte istanze e, soprattutto, nuova vita a ciò che "c'era una volta ed adesso non c'è più"( Fra, scusa la citazione...).

Tra i vari progetti( vi invito a visitare il loro sito in cui troverete presentazioni molto più esaustive), ve ne segnalo due:

-Idrovia Locarno – Milano – Venezia, ripristino dell’antica via d’acqua, per ricongiungere, con un affascinante itinerario turistico, l’Europa continentale al Mare Mediterraneo.:immaginate quanto sia bello scivolare sulle acque dei fiumi, ammirando la bellezza di certi paesaggi e visitare alcune incantevoli città?
La scorsa primavera è stata effettuata la 4^ discesa dimostrativa per i recupero turistico dell'idrovia:per chi c'era è stata un'esperienza fantastica!

-Valorizzazione delle Conca delle Gabelle di Via San Marco nel Comune di Milano: siete mai passati dai giardinetti di Conca del naviglio?Sapevate cos'era quella Vasca di acqua che si vede lì vicino?Se fosse collegata alla Darsena, non sarebbe bellissimo?

Una cosa che mi preme altresì sottolineare è l'attezione all'ambiente ed all'eco-compatibilità dei progetti( per esempio le particolari barche che navigheranno le acque);coi tempi che corrono non è così facile trovare persone che includano questo importantissimo aspetto in un progetto!
Credo fermamente che, se una cosa la si persegue con impegno, devozione e dedizione, prima o poi i frutti arriveranno.E spero proprio che anche i nostro Amici dei Navigli riescano nei loro intenti, per loro sodisfazione e per il bene di tutti.Dobbiamo CREDERCI, non RASSEGNARCI!

Volendo, ci si può associare per sostenere l'attività;in ogni caso potreste divulgare, se desidererete, questa encomiabile iniziativa.
Spero di avervi fatto conoscere qualcosa di particolare e bello....visitate il sito, mi raccomando!

Buon weekend a tutti!

4 commenti:

Onde99 ha detto...

Anche se non son odi Milano trovo questa iniziativa molto interessante... chissà come doveva essere bella la città tutta percorsa dai canali...

ღ Sara ღ ha detto...

Ciao Saretta!! grazie per averci reso partecipi di questa bellissima iniziativa!!

Un bacione e buon fine settimana !!

lenny ha detto...

Non conoscevo questo nuovo fremito che pervade Milano, per un ritorno al romantico ed all'antico :))
Mi auguro che si concretizzi al più presto!

Fra ha detto...

Un'iniziativa davvero lodevole, qui a Bologna fanno qualcosa di simile facendo visitare i canali sotteranei. E' un modo per far conoscere una parte della città ai più sconosciuta e sensibilizzare le persone verso interventi urbanistici che non distruggano la memoria storica del luogo in cui vivono
Un bacione
fra

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...