venerdì 24 aprile 2009

LA RICETTA DI CAMO E'....

Troppo buona!Lo so che sono sempre a scoppio ritardato, che arrivo agli sgoccioli per i concorsi e raccolte ma, meglio tardi che mai!
Innanzitutto con questo post intendo partecipare a questo simpatico concorso, indetto dalla premiata ditta "Trattoria Muvara" in occasione del loro secondo compleanno..."La ricetta del vicino è sempre più saporita"


Qualche settimana fa addocchiai dalla bravissima Camomilla questa ricetta panosa(copiata a sua volta da The Kitchen Pantry;più plagiata di così!!!)...niente lievito madre(prima o poi chiederò a qualche anima pia di spacciarmelo..), tempi brevi, farina integrale, semi...insomma proprio al caso mio!!!

Una sera di quelle che vuoi dedicare solo a te, di relax, mi cimento e...mi mancavano i semi di lino(avevo solo una rimanenza di semi misti)accidenti!Allora , scatta il mio spirito di sopravvivenza e sostituisco con i semi di papapvero che mi piaciono molto quando li sento scrocchiare sotto i dentini!

E' nato quindi un simil plagio con il nome di....

PANE INTEGRALE AI SEMINI

500 g di farina integrale di frumento bio
200 g di semi vari (100 g di semi di lino + 100 g di semi di girasole) + 6 cucchiai-----> io ho usato semi di papavero per l'impasto e semi misti per la superficie
2 cucchiai di aceto di mele
2 cucchiaini di sale(omesso, mi piace il pane sciapo)
1 cubetto di lievito di birra da 25 g
½ l di acqua tiepida

Procedimento:
Fate sciogliere il lievito di birra nell’acqua tiepida mescolando bene cun un cucchiaio. Nella ciotola della planetaria(io ho fatto a mano che non ce l'ho..) disponete la farina integrale, il lievito sciolto insieme all’acqua, i 200 g di semi, l’aceto di mele e da ultimo il sale, quindi lavorate il tutto con il gancio a k fino ad ottenere un composto molto morbido, umido e colloso (se non avete l’impastatrice mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolateli fino ad amalgamarli con un cucchiaio di legno).Con l’olio extravergine di oliva ungete uno stampo da plumcake piuttosto grande (io nulla visto che ne ho usato uno di silicone), cospargetelo con 4 cucchiai di semi (misti nel mio caso) anche lungo i bordi e rovesciatevi l’impasto all’interno aiutandovi con un cucchiaio. Disponete i restanti 2 cucchiai di semi su tutta la parte superiore del pane.Posizionatelo nel forno freddo e al centro, quindi impostate una temperatura di 200°, modalità statica con calore sia sotto che sopra. Dopo 15 minuti estraete il pane, praticate un taglio longitudinale con un coltello e rimettete a cuocere per altri 45 minuti circa.Una volta giunto a cottura, sformatelo e fatelo raffreddare avvolto in un canovaccio pulito.



P4010987
Ringrazio Camomilla per aver divulgato questa furba ricetta e mi scuso per la foto...il mio pane è un po' sgarruppato poiche lo stampo di silicone si è un attimo adeguato all'impasto lievitato, gonfinadosi sui lati.Pazienza, buono lo stesso!

15 commenti:

Mimmi ha detto...

Che sgarrupato e sgarrupato!!!
E poi, lo sai che l'abito non fa il monaco? Ora la copio pure io.
Bacioni, Mik

stelladisale ha detto...

ehi se la vuoi io te la mando eh la pasta madre, oppure ci vediamo da qualche parte :-) buon we

Maya ha detto...

aaaaaa i seminiiii.... ok... te l'ho gia detto che mi fanno impazzire vero??? e te lo ridico.... Devo essere stata un volatine in un' altra vita... perchè se no non mi spiego quest'amore...

Kitty's Kitchen ha detto...

A me sembra davvero bellissimo!!!
Dopo il tentativo del tuo pane no knead, mi fido cecamente e proverò anche questo!
Un saluto di buon weekend!
Elisa

Fra ha detto...

Adoro i pani pieni si semini! Davvero un ottimo plagio ;D...con Camo si va sempre sul sicuro!
Un bacione e buon fine settimana
Fra
PS per la pasta madre se mi dai il tuo indirizzo te la spedisco con il corriere

Onde99 ha detto...

A me sembra venuto proprio bene! Del resto, per queste ricette sudtirolesi, Camomilla è una garanzia... e non solo per quelle!!! Ottima presenza di spirito di sostituire i semi di lino con quelli di papavero, del resto si chiama pane con i semini, non è specificato quali!!!

Saretta ha detto...

Mimmi:mbè, è un po' il mio pensiero!besos
Stella:garzie stellina!Dai organizziamo presto anche solo per salutarci!buon we a te!
Maya:allora siamo in due!!!;)
Kitty:ma che onore!Cmq prova che è un successo assicurato!
Fra:che tesoro che sei!!! L'indirizzo te lo scrivo ma non disturbarti!!!cao hai ragione è un mito!
Baciiiiiii

Claud ha detto...

Che ti importa se ha una forma "artistica": secondo me era buonissimo!
PS: se tu non avessi scritto a proposito della sua forma strana io l'avrei presa per una forma voluta!!

Aiuolik ha detto...

Saretta, grazie per aver partecipato!!!

Lo ha detto...

eheh mai come me ch escriverà lo stesso post ora!!!! però il pane è meraviglioso! un bacio dolcissima..se ti capita la zona varesina anche io posso spacciarti un po' di pasta madre

AndreA ha detto...

Un abbraccio! :-)

Giò ha detto...

bella l'immagine dello stampo che si deforma modello blob!
adoro questo tipo di pane, ho sempre la scorta di semini in dispensa!

lenny ha detto...

Come non amare i semini e la loro unione in un fragrante pane?

Ciboulette ha detto...

dico un bestialita', ma a me sia l'aspetto che la consistenza dell'impasto quasi liquido mi ricordano il pane che faccio con la farina dell'IKEA......e che mi piace tanto, anche se e' da un po' che non lo faccio!

BEl plagio Saretta!!! Prima o poi ti cimenterai con la pasta madre, ti ci vedo :)

BAci!!!

Gaia ha detto...

uh sara!!!!
anche io l'avevo fatta...mamma mia era buonissimo quel pane!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...