lunedì 26 novembre 2012

DI ZUCCHE E FRUTTI ANTICHI per Salutiamoci

Sto il mood lunedinesco un po' girato non ha ancora preso il sopravvento, anzi...scrivo il post in un mood "allegro con brio", rafforzato dal bellissimo weekend appena trascorso tra amici, gironzoli vari(sono ritornata al mio amato mercatino bio, uno spettacolo!), una serata a Teatro per un magistrale "Arlecchino",cucina, la conoscenza di alcune blogger "solidali"...insomma uno di quei fine settimana che ti rilassano e caricano positivamente e pazienza che è lunedì di novembre e piove(tiè):)
E per iniziare bene la settimana, visto che siamo agli sgoccioli del mese, parliamo ancora di zucca per Salutiamoci di novembre ospitato da Dealma.
Avevo in mente qualcosa di budinoso, per replicare un dolcino fatto tempo fa, in tempi "non sospetti"....Sopratutto quando a casa dei miei ho fatto una piccola scorpacciata di Nespole(comuni), le conoscete?!Non quelle giapponesi arancioni ma , queste.Un frutto, come il cacco, che non potevo vedere fino a pochi anni fa.Saranno i lustri che passano ma , ora, amo entrambi alla follia!
La nespola è uno dei frutti antichi e dimenticati, data la scarsità resa(la polpa è scarsa rispetto ai grossi noccioli) e  forse anche perchè richiede "pazienza"..."Col tempo e con la paglia maturano le nespole", dice il detto.I miei mi hanno confermato che il frutto si raccoglie durissimo ed immangiabile, dopo di che lo si mette in cassette di legno con paglia il cantina(noi),  e si aspetta sino a che i frutti diventano molli.A questo punto si possono gustare queste piccole meraviglie al sapore pastoso, un po' come una pera asciutta con una punta di asprigno(ma poco).Guardate è davvero da provare!
E poi, guardate quante proprietà hanno...
"Le proprietà riconosciute alla nespola si devono ai suoi componenti: è ricchissima di tannino, vitamine A, B, C e sali minerali, zuccheri e acido formico (conosciuta fibra alimentare). Il tannino, nel frutto acerbo, ha un’azione antiossidante, e se avete mai provato a mangiare una nespola quando ancora non è matura, avrete di sicuro sentito in bocca quella fastidiosa sensazione di asciutto, ma di certo non sapevate che proprio la nespola acerba ha un’effetto astringente sull’intestino; nel frutto maturo, invece, il tannino si trasforma in zucchero dalle proprietà lassative.

L’acido formico, contenuto in discreta quantità, provvede a dare al frutto un sapore acidulo, ma una volta ingerito, produce nell’intestino un effetto distensivo per le sue pareti e se oltre alle nespole aggiungiamo molta acqua, otterremo un effetto saziante.Frutto consigliato anche per chi fa molta attività fisica dove gli sforzi sono notevoli e si suda molto, in quanto la perdita di sali minerali e acqua può essere reintegrata mangiando una piccola quantità di nespole"
Siete convinti?
Beh, dopo aver visto questa idea della brava e bella Sara, ho deciso di virare su una versione cruda dell'idea iniziale.Ragazzi, una merenda buonissima e ricca di energia!
E quindi regalo a Salutiamoci questa piccola idea..

PUREA  CRUDA DI ZUCCA& NESPOLE

una tazza di  polpa di zucca cruda a cubetti
4 o 5 nepole comuni belle grandi
un cucchiaiono da tè du succo concentrato di mela
un cucchiano da caffè di polvere di carruba

Impiegherete più a pulire la frutta che a realizzare la mousse!Ricavate la polpa delle nespole e frullatela  con tutti gli altri ingredienti.Gustatela in purezza o aggiungendo dello yogurt al naturale





19 commenti:

Kittys Kitchen ha detto...

buongiorno saretta!
Nespole comuni dici? quelle li?
MADDAIII, mai viste in vita mia.
Sono troppo belle, sembrano campanule.
Oggi proprio ne ho scoperta una nuova, e ora spero non diventerà un chiodo fisso!
Interessante l'abbinamento con la zucca! Smack e buona settimana

accantoalcamino ha detto...

Ciao Saretta, le conosco quelle nespole ma, purtropo, qui non si vedono spesso :-(
Buona settimana a te :-)

accantoalcamino ha detto...

Come al solito tu eri da me e io da te :-D

BB ha detto...

ucca cruda???? non è un po' allapante?

BB ha detto...

ops,,,,ovviamente era Zucca...

La Via Macrobiotica ha detto...

Interessante...grazie! :)
Dealma

Titti ha detto...

Le nespole sono anni e anni che non le vedo. Mi piacerebbe trovarle e ripensare alla mia infanzia quando me le portava mio nonno!! Originale questa preparazione raw!!

Tina/Dulcis in fundo ha detto...

che belle queste nespole...e che interessante la cremina...mi segno tutto,baciutzi ^_^

Serena ha detto...

C'era un albero di nespolo, nel giardino della mia nonna paterna... ombreggiava il mattonato dove sedevamo a bere la limonata e la mia nonna parlava con la vicina, che si affacciava dal terrazzo per farsi gli affari nostri... a fianco cresceva la menta e tutto intorno gironzolavano i gatti del quartiere... era così bello, vorrei che quei momenti non andassero mai dimenticati, come certi frutti che ormai non è più conveniente coltivare

Saretta ha detto...

Elisa:eh sì, e pensa che sciagurata, le ho snobbate e schifate x anni!Ora invece...la saggezza!bacione
Libera:hehehe, strraaano!Cavolo, fossi qui te ne farei assaggiare un paio che mi sono rimaste!bacio
BB:yesss cruda!io la sgranocchio sempre, specie quella mantovana bella dolce:)
Dealma:grazie!
Titti:che bello aver acceso ricordi!un abbracione
Tina:anch'io el trovo belle, oltre che buone
Serena:Che bella scena mi hai descritto, davvero poetica, come il sapore dei ricordi e delle cose antiche..

Claudia Magistro ha detto...

io resto sempre affascinata da te e da quello che fai, come lo fai e dalla tenerezza che ti contraddistingue
:*
Cla

Elvira ha detto...

la purea con la zucca cruda mimancava, assolutamente!
Iole nespole le associo al periodo estivo, ora non saprei davvero dove trovarle: per dire, le fragole le troverei se volessi (ma non volessi :-D) ma le nespole no! E anche io le ignoro quasi sempre, povere :)
Ti mando un bacio e vado a vedere perchè non mi sei comparsa nella blogroll, sono arrivata dalla Spilucchina

Elvira ha detto...

ma dimmi tu, eri scomparsa. Ora ti ho rimessa a posto, ragazza :)

fantasie ha detto...

Che bello avere degli alberi da frutto tutti per sé... Io questa estate avevo un susino, un pero e un melograno e non sapevo che farci prima... Mi mancano tanto quegli alberi... ma soprattutto mi mancano i loro frutti!

Alessandra ha detto...

La zucca cruda mi mancava, e anche le informazioni sull'acido formico. Sei una fonte inesauribile!!!

Ciao
Alessandra

accantoalcamino ha detto...

Ciao ammmmooooooooore :-D

sara ha detto...

ciao Saretta! mi hai fatto ricordare delle nespole, cavolo, quest'anno non le ho ancora mangiate, ed è un peccato perchè sono buonissime.
Vado immediatamente a rifornirmi, e poi provo la tua mousse (ormai ne sono diventata dipendente...perderò i denti??). Ti abbraccio forte!

Saretta ha detto...

Cla:luv ya!!!
Elvira:grazie x avermi riattivata ehehe.Cercale da qualche frutarolo del testaccio, secondo me le rovi!kissss
Stefania:ti capisco, il mio sogno sarebbe avere orto e frutteto!bacini
Alessandra::Dhappy to be!
Libera:tesoraaaaaa
Sara:e meno amle qualcuno le conosce!Vero che sono favolose?Attendo tua mousse ;)bacione grande grande

Lo ha detto...

le care amiche nespole...le ho incontrate anche io in questi giorni, ma non le ho prese...che gallina sciocca!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...