mercoledì 28 dicembre 2011

RESOCONTO POST NATALIZIO ED IDEA GLUTEN AND DAIRY FREE DI RICICLO, ed ANCORA AUGURI

Buongiorno a tutti!Dopo tre giorni di spadellamento, magnate e full immersion in famiglia ed uno di lavoro in cui mi sentivo poco più che una larva(in ufficio ero in buona compagnia..), riprendo conoscenza :)

Il sonno è sempre cronico, ed il mattino è una lotta fra me e la sveglia(spesso mi salvano le campane della chiesa vicina a casa mia che, con i loro rintocchi mi richiamano all’ordine..pfiu!).In ogni caso sono stati tre bei giorni intensi, in tutti i sensi.Come avevo premesso avevo in mente una sperimentazione per la sera della vigilia…intendevo replicare un piatto gustato lo scorso anno da Alice, il ristorante della bravissima chef Viviana Varese.Piatti prima di tutto bellissimi da vedersi, oltre che buoni(alcuni conditi con nomi altisonanti a scapito del contenuto però).A distanza di tempo ricordo ancora quel risotto buonissimo, delicato e fresco, che fa concorrenza a quell’altro delizioso mangiato dal mio amato(solo a me eh….) Cracco.Si da il caso che trovavo più semplice tentare la replica di quello della Varese…ce l’avrei fatta?Avevo un po’ d’ansia perché in casa mia sono severissimi nei giudizi ma, volevo sfidare la sorte a colpi di mestolo...Ovviamente non avevo la ricetta e, ho cercato di seguire una metodologia da me acquisita, seguendo un po’ l’istinto.

Il risultato?Controverso, ampiamente.A me non è dispiaciuto ma, effettivamente, poteva sentirsi la mancanza di una mantecatura tipo con panna(io avrei usato quella di mandorle o soia) o, come suggeriva la family(che l’ha aggiunto) il formaggio, da me omesso perché "dove c’è pesce per me non c’è formaggio", de gustibus…la prossima volta farò meglio.In ogni caso l’effetto cromatico era bellissimo e…il risotto AVANZATO è finito in una pirofila oliata, cosparso con della farina di mais e passato in forno(non ho messo formaggio perché volevo farlo mangiare a mio zio intollerante ai latticini, poi tornerà in scena, stay tuned!), ottimo!

Se qualcuno avesse dei suggerimenti, dicano pure signore e signori!

Ah, da noi la vigilia si è aperte le danze con pesce crudo o al vapore(carpacci, crostacei, conchigliame), mostarda artigianale buonissima, capitone(solo per i miei genitori, a me fa ribrezzo).Tutto questo è stato seguito da

RISOTTO PORRI E MAGGIORANA CON GAMBERO ROSSO CRUDO E NOTA DI BERGAMOTTO

Per 6 persone abbondante

480 gr di riso Carnaroli
2 porri belli grandi
6 gamberi rossi di Sicilia
Olio evo
Acqua
Sale
Un mazzetto di maggiorana (del mio davanzale)
Olio essenziale di bergamotto

Mondate i porri e separate le parti dure da quelle tenere.Di quelle dure conservatene qualche “rotolino” che affetterete a fiammifero; con le restanti preparate una sorta di brodo con un litro di acqua e sale.
Pulite i gamberi rossi eliminando la testa, il carapace ed il budello sulla schiena.Poneteli in frigo.
Affettate a rondelle le parti tenere dei porri e fatele rosolare in un tegame con olio evo, dopo di che aggiungete il riso e fate tostare per bene.Fate quindi cuocere nella maniera classica aggiungendo il brodo di porri, mescolando.Nel frattempo in un pentolino scaldate tre dita di olio evo e friggeteci i fiammiferi di porro, scolateli su carta assorbente.Quando il riso è quasi cotto aggiungete la maggiorana e mescolate.Frullate le parti dure dei porri con cui avete fatto il brodo ed incorporatele nel risotto.Un minuto prima di fine cottura aggiungete 4 gocce di olio essenziale al bergamotto, amalgamandolo bene per distribuire l’aroma.

Impiattate con un coppa pasta sormontando il risotto con i fiammiferi di porro fritti ed il gambero crudo.

DSCN1456
E SE NON CI SENTIAMO PIU'.....BUON ANNO!!!!
Che nel vecchio si lascino preoccupazioni inutili. crucci,veleni, insoddisfazioni, inimicizie...per far posto nell'anno nuovo all'Amore, all'amicizia, alla fratellanza al fare costruttivo. Questo vi auguro, di rinnovare il vostro io interiore per poter poi cambiare le cose che non vanno attorno a noi.Basta crederci a volte... ;)


Un abbraccio Sara

10 commenti:

Serena ha detto...

A me, personalmente, questa ricetta piace molto e non credo l'avrei trovata controversa, al contrario, tutti i miei sensi l'avrebbero approvata all'unanimità. Con i risotti di pesce non uso mantecare, preferisco impiegare un riso molto ricco di amido e lasciarlo all'onda, così la cremina si forma da sola... Grazie per la bellissima email e la meravigliosa immagine, che ha fatto sognare anche me. Più tardi ti rispondo con calma (sono stata in ferie 4 giorni, ma sembrano 4 anni...)

accantoalcamino ha detto...

Ciao Saretta, sempre elegante, l'eleganza della discrezione e della semplicità ti distinguono e ti rendono una delle "poche" blogger UMANE (sarà che mi sei rimasta solo tu ;-) :-D )
Ieri ho sentito Tepperella/Fiorella, so che non vi siete ancora incontrate così si può fare in febbraio quando verrò a Milano (Identità golose) una grande festa tutta per noi , un bacione.
A proposito, l'immagine Natalizia non era affatto kitsch :-D

Luca and Sabrina ha detto...

Saretta, anche noi come Serena troviamo magnifica questa ricetta, di quelle che ci sfiziano al solo pensarci e ci piacerebbe davvero tanto poterla inserire nel Ricettario di Alice Ginevra, cosa che andiamo subito a fare! Grazie davvero!
Anche noi approfittiamo di questo momento e ti facciamo tanti tanti auguri per un felice Anno Nuovo, che possa portarti tante cose belle.
Sabrina&Luca*Alice Ginevra

Luca and Sabrina ha detto...

L'abbiamo appena inserito!
Smack

.B. ha detto...

io invece, gamberollo a parte ovviamente, trovo bellissima questa ricetta, secondo me se l'assaggiassi mi piacerebbe molto.
quindi bando alle ciance, la provo per forza entro poche settimane poi ti dico :)

il 2012 sarà il primo anno bisestile fortunato, voglio scommettere ^^

Günther ha detto...

tanti auguri di Buon anno, che risotto raffinato, sarà piaciuto anche allo zio? sono certo di si

fantasie ha detto...

A me sembra una ricetta assolutamente meravigliosa, come ti auguro si ail tuo 2012!
Un bacio enorme!

astrofiammante ha detto...

a me i risotti li potresti preparare anche con le croste dei formaggi che me li mangerei a occhi chiusi ^ ___^ a te auguro un 2012 dei più teneri e grintosi allo stesso tempo, baci baci baci.........aci aci....ci ci .....i .....i...iiiiii
(baci con l'eco ^_____^ )

JAJO ha detto...

Condivido con te lo stato larvale (per me oramai cronico) :-D
Tanti auguri per un 2012 alla grande !!!
P.s.: stasera risottino quasi alla milanese :-D

la belle auberge ha detto...

Caspita, che signor risotto, degno delle tavole natalizie!
Tanti auguri di buon anno; che il 2012 sia portatore di belle novita', pace, armonia e voglia di cucinare sempre ai massimi livelli.
un abbraccio
eugenia

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...