mercoledì 13 novembre 2013

UN SALUTINO ED UNA RICETTA IN PUNTA DI PIEDI

Toc toc....è permesso?
Settembre ed ottobre se ne sono andati con gli strascichi di un'estate che non voleva rassegnarsi alla luce che veniva rubata al giorno, alle castagne, alle zucche, ai funghi...senza quasi accorgemene(anzi un po' si visto che io sto benedetto passaggio di stagione lo soffro sempre), tante sono sempre le cose che faccio, a cui penso, gli spostamenti( per lavoro grandi levatacce e sbattimenti, per diletto cose belle come l'we a Copenaghen che è bellissssssssima!)
Costante e puntuale ogni anno l'idea che vorrei addormentarmi ad inizio novembre e risvegliarmi a fine gennaio(va bene anche dopo il 6 dai..).Oppure partire x mete lontane e calde per dedicarmi solo a me stessa e ritrovare quel benessere supremo che si ha a contatto con il mare o la natura in generale.Quest'anno però mi toccherebbe posticipare visto che a fine mese si sposa la mia sister, uhhhhhh.Ed a oramai una manciata di giorni dal sì, sono emozionata anch'io mammamiaaaaa.
Detto ciò io continuo a cucinare le mie cosette semplici, anche perchè quelle poche volte che mi è capitato di fermarmi(accaduto due pomeriggi di domenica), sono stata letteralmente ad oziare, senza spadellamenti.Ho fatto comunque biscottini, zuppotte, paste fusion...ma non ho fotografato.
Oggi ho qualche minuto di tempo ed ho sentito il bisogno di scrivere per salutarvi, per dirvi che sto bene, che penso positivo nonostante il mondo vada al contrario, che rido a crepapelle, che mi emoziono e rattristo davanti a certe cose, che osservo, ascolto, canto, abbraccio ,danzo,chiacchiero, cerco e sto in silenzio.A volte "l'è dura" anche per noi ottimisti( specie se donne) ma, andiamo avanti, sempre cercando di sorridere:)Spero che anche a voii tutti, cari, la vita sorrida il più possibile e che comunque troviate sempre gli strumenti giusti per affrontarla :D
Il saluto di oggi vuole accompagnarsi ad una delle cose semplici che mi sono cucinata, una zuppa delicata e confortante in una serata freschina.Molto dolci le verdure utilizzate, valorizzate dalla nota aromatica e riscaldante dell'olio di sesamo.
Spero di tornare a salutarvi al più presto!



ZUPPA DI FINOCCHI E TOPINAMBUR
un finocchio bio
un topinambur
miso di riso
olio di sesamo bio
lievito alimentare in scaglie

Mondate le verdure e fatele cuocere con due tazze di acqua per un 15 minuti, sino a che saranno morbide.Frullatele e impiattate aggiungendo un cucchiaiono di miso a persona.Scaldate un cucchiaio di olio di sesamo ed irrorate la zuppa.Mangiate spolverando con del lievito alimentare in scaglie(I'm addicted!),accopagnandolo a d un cereale in chicco(riso, miglio, orzo mondo...)

6 commenti:

Martissima ha detto...

immagino tu sia indaffarata anche a pensare al tuo look in vista del matrimocolo, vedo da FB che tempo per stare in silenzio non ne hai poi molto ^____^ basin basin

Alessandra ha detto...

Vieni qui allora che comincia l'estate :-).

Buona la zuppettina!

Ciao
Alessandra

Serena ha detto...

Sara, mi mancano le tue riflessioni via blog... meno male che ti leggo su FB... Un bacio a te e congratulazioni alla sposa!

Forno Star ha detto...

E' bello rileggerti, è sempre un piacere soffermarmi da te.
Adoro il topinambur e la ricetta mi pare davvero confortante, ammettilo che l'hai postata per farti perdonare delle tue lunghe assenze!
Auguri a tua sorella <3

crumpetsandco ha detto...

Ciao tesoro!
Io giro per blog davvero poco!
Ma son felice di ripassare da te ora... e leggo dai commenti che ci sono buone nuove in arrivo!
Che bello!
Mi sa che ti cerco su FB... anche lì non vado molto ma almeno non ti perdo del tutto!

COn questa ricetta mi hai ricordato che è ora che compri i miei amati topini... è da una vita che non li faccio!
BAcioni

Saretta ha detto...

Care che bello leggervi, grazieeee!baci ed abbracci a tutte:)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...